Home | Tempo d'Europa | Mazzoni, fondi strutturali: presentato rapporto per rilancio investimenti a livello locale
Erminia Mazzoni
Erminia Mazzoni

Mazzoni, fondi strutturali: presentato rapporto per rilancio investimenti a livello locale

Bruxelles, 6 maggio 2013. Rilanciare gli investimenti abbattendo il Moloch del patto di stabilità. Questo l’obiettivo del rapporto dal titolo “Effetti delle restrizioni di bilancio sulla capacità delle autorità locali di utilizzo dei fondi strutturali”, promosso Erminia Mazzoni, relatore nella commissione Sviluppo regionale del Parlamento europeo.

Le autorità locali, anche le più virtuose, vivono una situazione di impasse che travolge imprese ed economia. A fronte dell’adozione di politiche di austerità a livello nazionale, regioni e comuni vedono irrigidirsi la propria capacità di spesa. La richiesta di servizi da parte della cittadinanza, però, mostra ovunque un’impennata. A farne le spese sono gli investimenti produttivi su infrastrutture, telecomunicazioni e sostegno alle imprese.

Considerato che gli investimenti dipendono per i due terzi dalle amministrazioni locali e presa ormai coscienza della sempre minore propensione al credito degli istituti bancari, urge in Europa ricorrere a nuovi strumenti per il rilancio di economia e attività produttive.

Il rapporto Mazzoni ne suggerisce alcuni: oltre alla proposta della golden rule, sollevata già a livello di Consiglio e Stati nazionali, ovvero dello scorporo della spesa per investimenti dal calcolo del deficit di uno Stato, nuovi strumenti finanziari nel rispetto del futuro quadro di programmazione economica dell’UE 2014/2020, per incrementare l’efficienza della politica di coesione e ridurre la portata della condizionalità a macroeconomica.

Per l’europarlamentare il tempo per riflettere è finito:”Il Parlamento sdogana il dibattito sulla golden rule. Le mezze decisioni del Consiglio e le titubanze della Commissione di fronte a un’azione non più rinviabile hanno spinto il Parlamento ad agire. È assurdo che si continui a parlare di crescita e di rilancio dell’economia senza porre mano al Patto di stabilità. Solo liberando la spesa per investimenti dal calcolo si potrà sperare in una ripresa dell’iniziativa di impresa”.

“Sono soddisfatta. Essere riuscita a ottenere il via libera della Presidenza del Parlamento al rapporto che propone la revisione delle regole sugli investimenti produttivi è già un risultato”, conclude Erminia Mazzoni che ammette: “Sarà una corsa contro il tempo perché il parlamento si pronunci prima che il Consiglio assuma decisioni su bilancio europeo e politica di coesione”. .

 

 

Guarda anche...

Emma Marcegaglia

Mazzoni/Marcegaglia: una donna al posto giusto per far ripartire l'industria a livello europeo

Bruxelles, 12 aprile 2013. “Una donna al posto giusto”. Con queste parole Erminia Mazzoni, Presidente della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi