Home | Sony Music | Elio e le Storie Tese subito primi in classifica con “L’album Biango”
Elio e le Storie Tese
Elio e le Storie Tese

Elio e le Storie Tese subito primi in classifica con “L’album Biango”

Elio e le storie tese conquistano subito il vertice della classifica FIMI/GFK con “L’album biango” il nono album di inediti della band contenente anche “La canzone mononota”, con cui hanno trionfato a Sanremo, e “Complesso del primo maggio”.
Non enfatizziamo troppo il ruolo del disco nella società moderna. Alla fine un disco non è altro che un cerchio di plastica con un buco. I dischi si dividono in: dischi e cd. Il disco, detto anche vinile, è nero, è più grande, ha il buco più piccolo e si sente meglio; ma fruscia. Il disco in questione però è un cd, quindi più piccolo, col buco più grande e non fruscia. Si chiama “L’album biango” ed è stato registrato e prodotto agli inizi del XXI secolo dagli Elio e le Storie Tese, insieme a Max Costa. Max Costa qualche anno fa ha ricevuto un premio come miglior batterista ai Latin Grammy Awards senza aver mai suonato una batteria in vita sua (per dire la forza di Max Costa). Perché l’avete intitolato “L’album biango”? Così. C’è chi dice che ci siamo ispirati all’album bianco dei Beatles, chi ci trova dei riferimenti all’albume dell’uovo cotto (perché quello crudo è trasparente), ma la risposta esatta è: “Così.” Una caratteristica dell’album biango è che se provi a scriverlo su un computer moderno diventa “L’album bianco”. Tu credi di aver sbagliato, invece è stato il correttore automatico. Allora tu lo riscrivi e scopri che “biango” è sottolineato da una linea rossa tratteggiata come a dire: “OK se proprio insisti scriverò “biango”, ma sappi che non mi è andata giù”. Non mi è andata giù? Ma che cazzo vuoi, correttore automatico di merda che continui a correggermi parole che non voglio correggere unicamente per cercare di giustificare la tua esistenza, ringrazia Dio che non riesco a disattivarti. Su questo “L’album bianco” c’è poco altro da dire, se non che è colmo di ospiti straordinari come Area, Eugenio Finardi, Nek, Vittorio Cosma, Fabio Treves e che è costato molta molta tanta fatica agli Elio e le Storie Tese i quali in più di un’occasione, mentre lo stavano registrando elettronicamente, si sono guardati e si sono domandati: “Ma cosa stiamo facendo?” Elio e le storie tese

Guarda anche...

Elio e le Storie Tese

Elio e le Storie Tese: il 29 giugno con l’ultimo esplosivo concerto aprono Collisioni Festival di Barolo

Manca solo un giorno all’ULTIMO esplosivo concerto di ELIO E LE STORIE TESE, la band …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi