Home | In Sport | CUSI attesa per i Campionati italiani universitari di canottaggio e canoa
lago sabaudia
lago sabaudia

CUSI attesa per i Campionati italiani universitari di canottaggio e canoa

Una giustificata attesa per l’appuntamento dei Campionati universitari di canottaggio e canoa previsti sul bacino lacustre di Sabaudia, previsto per le giornate di sabato 18 e domenica 19 maggio. In sintesi, circa 300 giovani atleti, iscritti ai prestigiosi Atenei italiani, si cimenteranno in oltre 50 gare tra le specialità del canottaggio e della canoa.

L’interessante raduno, che si effettuerà sulle acque del lago di Paola, ovviamente sarà seguito con particolare attenzione dal settore universitario del CUSI ed anche dal nuovo staff direttivo della FIC e dalla FICK, guidati rispettivamente dal neopresidente del canottaggio Giuseppe Abbagnale e dal responsabile della canoa/kajak, Luciano Bonfiglio.

Perciò, l’impegno del CUSI è da considerarsi come appuntamento di rilievo per l’attività sportiva di un ambito, che negli ultimi anni è andato gradualmente diminuendo sotto l’aspetto dei risultati internazionali e che invero dimostra molte attese, alla luce di una certa vivacità che da sempre si evidenzia in questo settore.

A Sabaudia, martedì 14 maggio scorso, un nuovo summit del comitato organizzativo per rendere al meglio l’attività sportiva di questo fine settimana di maggio. Alla riunione, svoltasi presso il Centro Mariremo, hanno preso parte, il Comandante C.V. Antonello Alias, il presidente del Circolo Canottieri, Marcello Montanari, il dirigente del Comune Fabio Minotti, il presidente regionale FIC Michelangelo Crispi, il delegato provinciale CONI Fabrizio Malgari, il Vicepresidente Giuseppe Antonucci, il responsabile arbitrale Gennaro Silvestri, i rappresentanti del Circolo Canottieri Sabaudia con Antonio Di Criscienzo, il Circolo The Core e lo staff della Marina Militare.

L’incontro è servito a definire gli diversi aspetti organizzativi nella direzione di un impegno complessivo con la collaborazione di tutti gli organismi coinvolti.

Un programma rispetto al quale il Centro della Marina Militare si è dimostrato anche in questa circostanza come polo aggregante per lo svolgimento di un’attività sportiva dell’ambito remiero.

Inoltre, i circoli sportivi, a cominciare dal Circolo Canottieri Sabaudia e dal The Core, hanno ribadito un alacre impegno per la predispostone dell’attività in sintonia con tutti gli organismi interessati, a cominciare dal Comune rivierasco.

Tutto questo a dimostrazione dell’importanza che sta assumendo il settore sportivo del remo e della pagaia, che a Sabaudia, grazie all’impegno e alla presenza e dei rappresentanti dei circoli sportivi militari e civili, sta allargando il panorama dei flussi turistici interessati agli ambiti ricreativi ed ad un adeguato utilizzo dei laghi e delle acque interne.

Tempo permettendo, le attese ci sono tutte e così anche dei risultati agonistici finali!

Guarda anche...

Ai 18enni di Sabaudia la Costituzione, cuore della Repubblica italiana

Sabaudia, 15 aprile 2018. Quando, nel lontano 1987, sostenni l’esame di Diritto costituzionale alla facoltà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi