Home | Artisti | La Fondazione di Andrea Bocelli risponde all'appello di Papa Francesco
Andrea Bocelli Foundation
Andrea Bocelli Foundation

La Fondazione di Andrea Bocelli risponde all'appello di Papa Francesco

La Fondazione Andrea Bocelli nell’ambito del suo Programma Break the Barriers dedicato all’abbattimento di barriere quali povertà e emarginazione in Italia e nei Paesi in Via di Sviluppo, ha deciso di accogliere l’appello forte che Papa Francesco tanto accoratamente lancia dal giorno di Pasqua per la ricerca di una soluzione politica alla crisi in Siria e per l’aiuto alla situazione sempre più grave in cui vertono migliaia di profughi.
La Fondanzione ha deciso di sostenere, grazie al rapporto con UNHCR (l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati), l’acquisto di beni di prima necessità nei campi profughi che ospitano milioni di rifugiati siriani costretti ad abbandonare le loro case e la loro vita a causa della situazione che persiste nel loro Paese.
“Ci sono cause, appelli, a cui sentiamo il dovere di rispondere – afferma la Presidente Laura Biancalani – Perchè nella nostra lotta contro la povertà e le diseguaglianze cerchiamo di lavorare partendo sempre dal rispetto profondo per la dignità di ognuno, adoperandoci per creare le condizioni migliori affinchè ogni individuo sia senta libero di esprimere o, in questo caso, tornare ad esprimere se stesso. Nel caso specifico della Siria, in più, non possiamo non identificarci in queste persone; i rifugiati sono persone come noi, di varia estrazione economica e sociale che si trovano da un giorno all’altro a dover abbandonare tutto per poter sopravvivere.”
Nelle ultime sette settimane sono fuggite 400mila persone, portando così a 1.367.440.41310 il numero totale di cittadini siriani registrati come rifugiati o in attesa di registrazione. Se l’attuale tendenza proseguirà entro la fine dell’anno, il numero di rifugiati potrebbe raddoppiare o triplicare e un quarto della popolazione siriana potrebbe essere bisognosa di assistenza. si parla di stime di 3,5 milioni di rifugiati e 6,5 milioni di sfollati siriani bisognosi di assistenza. Sono cifre spaventose. La situazione non è solo grave e preoccupante ma rischia di farsi insostenibile. Non esiste un modo per far fronte in maniera adeguata alle enormi necessità umanitarie che questi dati prospettano. Ed è veramente difficile immaginare come una nazione possa sopportare una tale sofferenza.
“Ringraziamo UNHCR per tenerci costantemente aggiornati sulla situazione dei campi rifugiati che i paesi limitrofi alla Siria hanno accolto (Giordania, Libano ma anche Iraq, Turchia ed Eegitto) e invitiamo ognuno a fare la propria parte perchè un piccolo gesto possa permettere a questi fratelli di sopravvivere in maniera dignitosa in attesa di tornare ai propri affetti, alle proprie abitazioni, alla propria Terra.”

Guarda anche...

Andrea-Bocelli

Andrea Bocelli riceve il Premio Truffaut a Giffoni

Andrea Bocelli il prossimo 20 luglio riceverà il Premio Truffaut a Giffoni. Il prestigioso riconoscimento, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi