Home | Dischi & Novità | "Figli delle stelle" intramontabile hit di Alan Sorrenti
Alan Sorrenti
Alan Sorrenti

"Figli delle stelle" intramontabile hit di Alan Sorrenti

FIGLI DELLE STELLE, l’intramontabile hit di ALAN SORRENTI, pezzo-culto del 1977, torna a lanciarsi verso il futuro come apripista di un nuovo progetto del cantautore. Il brano, infatti, vive una nuova esistenza grazie alla collaborazione con il dj statunitense LITTLE LOUIE VEGA, pietra miliare della musica house, la sua band ELEMENTS OF LIFE e la voce inconfondibile della cantante, songwriter, dj e vocalist capoverdiana ANANE.

“Attraverso quasi quattro decenni, FIGLI DELLE STELLE è un messaggio più attuale che mai, che ci fa sentire tutti come realmente siamo, uniti e parte di un unico universo, e il suo veicolo è la musica”, racconta ALAN SORRENTI parlando del suo nuovo progetto.

“Oggi con Little Louie Vega, Anane e gli Elements of Life ho creato un progetto che vuole dare vita al fuoco che portiamo con noi di generazione in generazione e che vogliamo rimanga acceso per sempre”.

Il brano, grande rientro dell’artista dopo le recenti esperienze sulla scena internazionale con i Planet Funk e la lunga permanenza a Miami, sarà accompagnato da un VIDEOCLIP in uscita alla fine di giugno. Ma soprattutto anticipa il suo nuovo album di inediti, previsto per il prossimo ottobre.

Un progetto che parte dunque dal passato, senza alcunché di nostalgico riproposto in chiave contemporanea come grimaldello d’accesso al futuro e, soprattutto, a quello che nascondiamo dentro noi stessi. In altre parole, per tirare fuori i figli delle stelle di oggi, quelli del nuovo millennio. Non un banale remix, quindi, ma una rielaborazione completamente risuonata e ricantata di un pezzo che ha fatto la storia della musica italiana, segnato da una voce inconfondibile.

Sperimentazione e innovazione, d’altronde, appartengono da sempre al Dna artistico di ALAN SORRENTI, figlio di papà napoletano e madre gallese e cresciuto a progressive rock e Tim Buckley. Un’attitudine che gli ha sempre consentito di interpretare il gusto del suo pubblico e spesso di anticiparlo con soluzioni musicali che guardavano al futuro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi