Home | In Attualità | Fiumicino, atterraggio d'emergenza Wizz Air
Fiumicino, atterraggio d'emergenza Wizz Air
Fiumicino, atterraggio d'emergenza Wizz Air

Fiumicino, atterraggio d'emergenza Wizz Air

Atterraggio d’emergenza all’aeroporto di Fiumicino questa mattina, a causa della segnalazione di un problema al carrello di un aereo della Wizz Air, in servizio sulla linea Bucarest-Ciampino. I 165 passeggeri sono scesi dagli scivoli e la procedura d’emergenza si è svolta regolarmente senza particolari problemi, anche se al momento risultano almeno tre feriti. L’equipaggio era composto da sei persone. Sul posto i Vigili del fuoco e i soccorsi.
Il comandante del velivolo, in procinto di atterrare allo scalo romano, ha chiesto un atterraggio di emergenza a Fiumicino perché ha la pista più lunga. All’aeromobile non si sarebbe aperto il carrello sinistro e l’atterraggio è avvenuto con il solo carrello destro e con un motore. I passeggeri hanno lasciato l’aereo con gli scivoli ma ci sarebbero tre feriti. L’aereo è inclinato su un’ala e la pista è ovviamente bloccata.

I tre feriti nell’atterraggio di emergenza non hanno riportato traumi ma sono in stato di choc e sono stati assistiti direttamente sulla pista dall’unità sanitaria di Aeroporti di Roma. Non è stato necessario il trasporto in ospedale. Le operazioni di sicurezza vengono gestite dalla polizia di frontiera coordinate dal direttore della 5/a zona, Antonio del Greco. Tutti gli altri passeggeri verranno accompagnati in un’area dello scalo romano per essere assistiti.

Pilota italiano “bravissimo”- ”Un atterraggio spericolato, compiuto con molta maestria. Il pilota, che è italiano, è riuscito a portare giu’ l’aereo con un solo carrello e a fare un atterraggio morbido”, ha affermato il dirigente della polizia di frontiera di Fiumicino Antonio Del Greco a Sky Tg24.

Aperta un’inchiesta – L’Agenzia nazionale per la Sicurezza del volo ha aperto immediatamente l’inchiesta di sicurezza di competenza sull’incidente. L’Ansv ha inviato sul posto a Fiumicino un team investigativo per la raccolta delle prime evidenze utili all’indagine.

Un passeggero, per fortuna tutti salvi – ”Abbiamo avuto paura come tutti gli altri: per fortuna è andato tutto bene, non c’è stato alcun problema particolare”. E’ la testimonianza di Pietro, un passeggero romeno che era a bordo dell’aereo della Wizz Air atterrato in emergenza a Fiumicino. L’uomo, che era con la famiglia e il figlio, dal 2000 lavora in Italia. ”Quando stavamo arrivando a Ciampino – ha aggiunto – abbiamo capito che c’era qualche problema e che avremmo fatto un atterraggio d’emergenza”.

“Di preciso subito non ci hanno detto nulla. Una volta a Fiumicino, al momento dell’atterraggio, si è abbassata la velocità e abbiamo sentito solo delle vibrazioni e nient’altro. Solo paura ma non ci sono stati particolari scossoni, sembrava un semplice carrozzone di un parco giochi. Siamo quindi usciti dagli scivoli e l’assistenza è stata veloce. Non ho visto feriti, solo dei passeggeri scioccati”.(fonte: tgcom)

Guarda anche...

Esterino-Montino

Fiumicino. Montino: “Iniziato ripascimento, torna spiaggia a Fregene sud”

Torna la spiaggia a Fregene sud. Circa 16mila metri cubi di sabbia, infatti, sono stati …

fiumicino

Oggi apre la stagione balneare a Fiumicino

Da oggi, sabato 22 aprile e fino al 30 settembre, via libera alle attività balneari …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi