Home | Eventi | Bamboo Cult Club, è l’ora di Baby K
Baby K
Baby K

Bamboo Cult Club, è l’ora di Baby K

Secondo appuntamento di qualità di luglio per il Bamboo Cult Club al Lido di Latina, la discoteca estiva del più noto 24 Twenty Four. L’organizzazione con a capo Mattia Polverino proporrà per questo sabato 13 luglio, la rivelazione hip hop e cantante rap Baby K. Sarà un sabato esplosivo accompagnato anche dalle note delle canzoni che hanno reso celebre questa giovane promessa da “lasciati toccare” di Max Pezzali degli 883 a “killer”, il brano prodotto e cantato in coppia con Tiziano Ferro e “non cambierò mai” insieme a Marracash.
Baby K Nasce a Singapore nel 1983 è cresciuta a Londra, vive attualmente a Roma. Il suo talento la porterà a frequentare la scuola di giovani musicisti Harrow School of Young Musicians, con la quale avrà possibilità di fare molte esperienze a livello musicale quali un tour in Europa. Ma solo verso l’adolescenza Claudia si avvicinerà all’Mcing. Nel 2000 torna in Italia dopo un’assenza decennale conducendo alcuni programmi radiofonici sull’ hip hop. Ma è nel 2006 che cambia tutto: debutta nel mondo del rap collaborando con il rapper Amir. Ha partecipato a molti album o mixtape di rapper come Bassi Maestro, Vacca, Amir,Rayden.
La vera e propria entrata da solista nella scena rap per Baby K arriva nel 2008, quando con la Quadraro Basement, incide il suo primo album, S.O.S., un EPcon 5 tracce, con la quale si farà finalmente notare per la sua frizzantezza. Circa due anni dopo, ritorna sulla scena con Femmina Alfa, il quale il primosingolo estratto, appunto Femmina Alfa fara’ registrare nei primi mesi oltre 10.000 download. Durante il 2011 inoltre partecipa all’Hip Hop Tv Birthday Party allaDiscoteca Alcatraz di Milano, e apre le date di Marracash e Gué Pequeno.
Nel 2012 Baby K, ad un anno di distanza e prodotta ancora una volta da Quadraro Basement, ritorna sulla scena rap incidendo l’album EP Lezioni di volo dove ottiene un notevole successo, collaborando conEnsi, Brusco, LaMiss, Ntò (ex Co’Sang). Lo stesso anno partecipa nell’album Hanno ucciso l’uomo ragno 2012 di Max Pezzali nel brano Lasciati toccare, insieme ad altri rapper come J-Ax, Club Dogo,Fedez[2]. Durante il 2012, Baby K apre anche le date della cantante Nicki Minaj con il suo Pink Friday Tour.
Nel 2013 esce l’album prodotto dalla Sony Music, Michele Canova Iorfida e Tiziano Ferro, Una seria. Il primo singolo estratto è Sparami. Il secondo singolo estratto è Killer, in duetto con Tiziano Ferro; pubblicato il 25 gennaio 2013, ottiene un notevole successo raggiungendo la prima posizione sulla classifica di iTunes[3][4][5] e la decima posizione nella classifica ufficiale FIMI. Il 12 marzo esce il primo album ufficiale con etichetta Sony Music, intitolato Una seria[6]. Il terzo singolo estratto è Non cambierò mai, con la partecipazione di Marracash. Verso aprile inizia anche il Killer Party, il primo tour nei localiitaliani di Baby K. Il 13 maggio Baby K è l’opening act dell’unica tappa italiana del tour di Azealia Banks all’Alcatraz di Milano. Baby K viene anche nominata nella categoria Pepsi Best New Artist ai MTV Awards 2013, vincendo il premio.
Informazioni e prevendite 3358175667 – 0773242301.

 

Guarda anche...

Baby K

Baby K è la prima artista italiana a raggiungere 1 milione di iscritti su YouTube

Dopo aver raggiunto il DISCO D’ORO con il singolo “Da zero a cento” in meno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi