Home | Cinema | Dario Argento a Giffoni ‘Tagli catastrofici, cinema in pessime condizioni’
Dario Argento
Dario Argento

Dario Argento a Giffoni ‘Tagli catastrofici, cinema in pessime condizioni’

“Il cinema italiano ed europeo in generale è in pessime condizioni, i tagli influiscono in modo catastrofico”. Dario Argento, maestro dell’horror, lancia dal Giffoni Film Festival, dove ha ricevuto il Premio Truffaut, il suo grido d’allarme. “Il cinema italiano ormai si è appiattito su modelli televisivi e su una commedia all’italiana che spesso è mediocre. E quello americano neanche mi interessa molto, non andrei mai in America, è un posto mitizzato ma dove spesso il tenore di vita è molto misero”.  Il regista, che sta preparando per il teatro una sua versione personale del Macbeth, ha ricordato come è nata la sua passione per l’horror: “L’evento che mi ha cambiato al vita è stato quando mio padre, che era produttore cinematografico, mi regalò una tessera per un cinema che d’estate trasmetteva horror. Mai avrei pensato che questa cosa mi avrebbe cambiato la vita”.

Iscriviti alla mailing list

Guarda anche...

Suspiria di Dario Argento torna al cinema restaurato in 4k per festeggiare i 40 anni

SUSPIRIA, il capolavoro del maestro del brivido italiano Dario Argento, torna sul grande schermo come …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi