Home | Eventi | Pura Clase, passione Tango
Pura Clase, passione Tango
Pura Clase, passione Tango

Pura Clase, passione Tango

Il Club 42 di Latina tornerà ad essere il tempio del tango argentino per il secondo anno consecutivo, Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, la scuola “Pura Clase” inizierà la nuova stagione il prossimo  23 settembre con la prima lezione prova gratuita per il corso principianti e con gli intermedi.
Direttore artistico e insegnante, un argentino doc, Daniel Montano, arrivato in Italia 13 anni fa e che da subito ha mostrato grande capacità espressive e di insegnamento, imponendo il suo stile nella capitale e in tutta Italia. Già presente a Latina dallo scorso anno, Daniel sarà di nuovo la “grande guida” del tango pontino insieme a Sabrina Garcia, la sua nuova compagna di ballo, ballerina argentina di grande esperienza.

DOMANDA: Come definisci il tango, come lo interpreti e soprattutto che cosa da valore a questo ballo.
RISPOSTA:  Il tango è un fenomeno sociale unico. Nato sopratutto per interagire, per conoscere persone, oltre naturalmente a darti la possibilità di avvicinarti ad una  cultura così simile a voi italiani. Credo, inoltre, che il tango sia un fenomeno perché riesce a farti entrare in una dimensione di curiosità affascinante. Ti porta dentro un spazio di confronto, con gli altri, con te stesso.
Non è a mio modo di vedere solo una danza che ti arricchisce intellettualmente, ma riesce a colpirti anche emotivamente . Sono convinto che il tango serva a farci capire il valore del contatto con gli altri. Il valore ad esempio di un abbraccio. Non sono infatti d’accordo con chi pensa al tango come una moda, perchè le mode passano. El tango è una necessità e rimarrà per sempre. Non credo che abbia a che fare con l’argentinità. Come tutte le espressioni artistiche, ha a che fare con la umanità. Il tango per me serve a non stare soli.

DOMANDA: Di Daniel si dice che a livello di musicalità sia uno dei maestri migliori, quello che riesce a dare il giusto ritmo e la giusta melodia alla coppia. Vero questo?
RISPOSTA:  Beh, se si dice quello di me, allora sono felice … meno male!  Il valore della musica nella nostra vita è immenso. A me dispiace tanto sapere che tante persone questo non l’hanno capito. Quando dico che sono felice che si dica questo sul mio tango, mi riferisco al fatto che vuol dire che  la mia passione per la musica si vede. Questo come insegnante è il mio vero obiettivo. Riuscire, infatti, a far sì che l’allievo ascolti prima di potersi muovere è un obiettivo raggiunto. Riuscire a far capire che la musica è un stimolo potentissimo ed è incredibilmente efficace quando riusciamo ad ascoltare anche la musica del nostro partner. Quello è il momento che il tango diventa una danza. E come tutte le danze, l’obiettivo è dipingere la musica col corpo.

DOMANDA: Dalle grandi città alla esperienza in provincia. Cosa ti ha dato Latina lo scorso anno e cosa ti aspetti quest’anno?
RISPOSTA:  Sono affezionato a Latina, perché ho amici e sopratutto perché ho allievi da anni. Persone che venivano a Roma ogni settimana per partecipare ai nostri corsi. Alcuni di loro oggi sono insegnati di tango. Sono diventati colleghi. Allora la soddisfazione è doppia, venire  e condividere la giovanissima comunità tanghera con i miei colleghi è fantastico. Comunque, tanti di miei allievi nel passato mi chiedevano di venire a Latina e provare a costruire una scuola. E avevo la curiosità di uscire della grande capitale per mostrare il nostro tango qui. L’anno scorso è stato il momento giusto.  Non me ne pento. Ho trovato gente in gamba e tanti amici. Quest’anno sono molto contento perché ho scelto Sabrina Garcìa, una delle migliore ballerine argentine, che viene di una grande famiglia di tangheri insegnanti. Che Sabina ci sia a Latina, so per certo che è un privilegio. Lo è sopratutto per me.

DOMANDA: La collaborazione con il tuo staff a Latina, mi piacerebbe un tuo pensiero.
RISPOSTA:  Dico sempre che sono una persona molto fortunata. Lo staff, gli organizzatori, sono degli appassionati del tango . Sono persone che hanno scelto questa danza per esprimersi. E soprattutto, cosa più importante, sono amici. Allora mi sento molto contento, con loro mi sento importante . Loro fanno in modo che tutti ci sentiamo a nostro agio ed importanti. Tante volte non è facile, costa metterci d’accordo, ma diventa una avventura perché perseguiamo lo stesso obiettivo.

Dir.Resp.Mauro Bruno

 

Guarda anche...

sib latina

Latina. Balneari, riunione del Sib Regionale presso Confcommercio Lazio Sud

Si è svolto presso la sede di Confcommercio Lazio Sud di Latina il Consiglio direttivo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi