Home | Gossip | Alanis Morissette, accuse dalla tata
Alanis Morissette
Alanis Morissette

Alanis Morissette, accuse dalla tata

Alanis Morissette è stata citata in giudizio da una tata che ha accusato l’artista di averla segregata in casa per turni oltre le dodici ore consecutive. Bianca Cambeiro ha prestato servizio come bambinaia dalla Morissette e dal marito Mario Treadway dal 2011 fino al 2013. “Non mi ha neanche pagato gli straordinari”, ha rivelato Bianca. La richiesta di danni ammonta a 100mila dollari.
Il sito RadarOnline.com ottenuto i documenti del tribunale presentati da Bianca Cambeiro alla Corte Suprema di Los Angeles il 26 settembre contro la Morissette e il marito. La Cambeiro Uniti è stata assunta nel mese di agosto 2011 come tata per il figlio della coppia. Il suo turno era dalle 9 fino 21 per 25 dollari all’ora. “Mi era proibito lasciare la camera da letto del bambino pr nessun motivo – spiega Bianca nelle accuse – addirittura mentre dormiva”. Si citano anche lesioni fisiche, mentali ed emozionali e anche l’angoscia, il dolore e la sofferenza durante i due anni di servizio. Nessuna replica per ora da Alanis Morissette. (fonte tgcom)

 

Guarda anche...

Pistoia-Blues-Festival

Pistoia Blues Festival: conto alla rovescia per l’avvio della 39esima edizione

Conto alla rovescia per l’avvio della 39esima edizione del Pistoia Blues Festival che inizierà ufficialmente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi