Home | in Politica | Giovanni Ciarlone: un pontino eletto Presidente Nazionale della FITeL (Federazione Italiana Tempo Libero CGIL-CISL-UIL)
Giovanni Ciarlone
Giovanni Ciarlone

Giovanni Ciarlone: un pontino eletto Presidente Nazionale della FITeL (Federazione Italiana Tempo Libero CGIL-CISL-UIL)

I 212 delegati provenienti da tutte le regioni d’Italia, hanno eletto, in occasione de VII Congresso Nazionale FITeL tenutosi a Chianciano Terme nei giorni 29-30 novembre c.a., Giovanni Ciarlone (in foto).
Nativo di Sperlonga (Lt), Ciarlone opera attivamente nel Sindacato sin da giovanissimo e dopo una lunga carriera che lo vede anche promotore di numerose inziative per il sociale, ora realizza il traguardo di trovarsi al “timone” della Federazione Italiana del Tempo Libero CGIL-CISL-UIL (FITeL) di cui è stato uno dei precursori.
La FITeL è un organismo costituito nel 1993 per iniziativa delle Confederazioni Sindacali CGIL, CISL e UIL, per valorizzare le esperienze associative dei Circoli Ricreativi Aziendali e di altri Enti che abbiano come finalità la promozione delle attività del tempo libero. In particolare l’Associazione promuove lo sviluppo delle attività artistiche, culturali, sportive e del Turismo sociale. Rappresenta, altresì, l’associ­azionismo che trae origine dell’art. 11 della legge 300, presso le istituzioni pubbliche, Ministeri, CNEL, Enti locali, Enti pubblici e privati.
La Federazione, in data 10 gennaio 2001, è stata riconos­ciuta quale Ente Assistenziale Nazionale con Decreto del Ministero dell’Interno. Tale riconoscimento consente alla stessa di rilasciare nulla osta di autorizzazioni alla sommin­istrazione di alimenti e bevande. Inoltre, la stessa è iscritta all’Albo delle Associazioni di Promozione Sociale (art. 7 Legge 383/2000) al n. 34 con Decreto Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Per effetto di tale riconoscimento, le associazioni aderenti alla FITeL, hanno diritto all’iscrizione all’albo nazionale delle “Associazioni di promozione sociale” previa comuni­cazione, da parte della Presidenza nazionale FITeL, della dichiarazione di appartenenza e di conformità statutaria.
La FITeL ha ottenuto l’accreditamento di 3° livello presso l’Ufficio Nazionale del Servizio civile (legge 64/2001). Può, da sola o in partnership con altri Enti anche non accreditati, partecipare ai bandi nazionali per i progetti di Servizio Civile.
A partire dal 2006 è riconosciuta dall’Agenzia delle Entrate come destinataria del 5 per mille dell’imposta sui redditi.
La FITeL si articola in strutture Regionali, Provinciali e in Circoli Ricreativi Territoriali. È parte del Forum del terzo settore e del OITS (organiz­zazione internazionale turismo sociale). La FITeL, oltre alle Confederazioni sindacali CGIL, CISL e UIL annovera fra i suoi soci: Le Federazioni Nazionali dei CRAL dei lavoratori: l’ANCAM Autoferrotranvieri ed Internavigatori, con oltre 40 grandi CRAL associati per circa 90.000 soci e 150.000 aggregati; i Dipendenti dei Comuni con oltre 28 grandi CRAL associati per circa 62.000 soci e oltre 100.000 soci aggregati; i Dipendenti delle Regioni – con 15 CRAL associati per circa 30.000 soci;
“Associazioni ANCIU” – dipendenti delle Università con 20 CRAL associati per circa 10.000 soci. Inoltre, i Dopolavori e CRAL Nazionali: DLF (Dopolavoro Ferroviario) articolato in associazioni locali con circa 250.000 soci; CRAL Telecom (più di 110.000 soci); CRAL ARCA ENEL (più di 130.000 soci); CRAL POSTE (più di 175.000 soci).
Più di 500 CRAL non appartenenti alle associazioni e ai CRAL nazionali in precedenza richiamati, per un numero di oltre 150.000 soci. Tra gli obiettivi della FITeL, la promozione di iniziative sportive, artistiche, culturali, di turismo sociale in sinergia con i CRAL, l’offerta di servizi legali, amministrativi, fiscali e formativi a favore dei CRAL e Associazioni affiliate, la pubblicazione del periodico “Tempo Libero”, la pubblicazione del Bollettino Fiscale mensile. Fra le iniziative più significative svolte dalla federazione, si segnalano: la Manifestazione “Scuola e Calcio in Stadi Aperti”, attività svolta in sinergia con il Ministero Pubblica Istruzione, CONI e Lega Nazionale Calcio, il sostegno al “Premio Liberazione” che si svolge il 25 aprile nel circuito di Caracalla a Roma organizzato dalla Primavera Ciclistica, il Campionato nazionale di Vela Intercral, il Campionato nazionale di Tennis Intercral, il Campionato nazionale di Pesca Intercral, il Campionato nazionale del Ciclismo Intercral, il Campionato nazionale di Burraco, la Rassegna nazionale del Teatro Amatoriale “Proscenio Aggettante”, il Premio Letterario di Poesia, il Premio “La Pellicola d’Oro”, il Festival dei Corti Off (On Line Film Festival). Nell’ambito del particolare settore del tempo libero, la Fitel con i Cral e l’Associazionismo è impegnata nei luoghi di lavoro e nel territorio, ed è un punto di riferimento certo ed importante per i lavoratori, gli anziani i pensionati, i giovani e per tutti i cittadini. Tale associazione si presenta anche strumento di coordinamento e sviluppo d’iniziative e luoghi solidali, occasione di contatti tra strutture e figure sociali diverse, sviluppare e determinare ampi scenari di relazioni interpersonali, un segmento di vita, quello del tempo libero che sia, inclusivo e di sostegno alla qualità della vita. Il neo Presidente Giovanni Ciarlone fa rilevare che “ La Fitel nasce per una crescita del sé e delle proprie passioni fuori gli spazi del dovere lavorativo, per sviluppare la consapevolezza che il tempo libero ha pari dignità e pari importanza del tempo del lavoro nelle politiche sociali: tempo libero inteso quindi come fattore fondamentale del welfare”.
Sul piano dell’attività promozionale, tale Federazione sta mettendo in atto una serie di iniziative volte a conoscere meglio come si è evoluto e qual è la situazione attuale del settore del Tempo Libero, sempre più rilevante anche economicamente, nel nostro Paese. Nel corso di questi ultimi anni ha infatti istituito l’Archivio Fotografico Nazionale del Tempo Libero e, in collaborazione con alcune Università, l’Osservatorio Nazionale del Tempo di Non Lavoro. Perciò, all’interno del proprio ambito, organizza svariati eventi a livello nazionale o territoriale per promuovere un utilizzo attivo del tempo libero: sport per tutti, turismo ecosostenibile, cultura enogastronomica di qualità, occasioni di confronto e integrazione sociale. “Tutte queste iniziative – secondo la Fitel – sono volte a rilanciare e difendere la qualità del Tempo Libero nel nostro Paese: un diritto di tutti a prescindere dalle possibilità economiche individuali”. Un particolare e sentito augurio è stato rivolto alla persona del nuovo Presidente Giovanni Ciarlone, che ha ricevuto un incarico colmo di responsabilità e rispetto al quale ha dichiarato l’intenzione di aprirsi alla collaborazione di tutti secondo lo spirito fondante dell’organizzazione ispirata dalle forze sindacali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi