Home | Firenze | Roberto Vecchioni in concerto al Teatro Verdi di Firenze
Roberto Vecchioni
Roberto Vecchioni

Roberto Vecchioni in concerto al Teatro Verdi di Firenze

Si chiude sabato 21 dicembre al Teatro Verdi di Firenze la fase invernale del tour di Roberto Vecchioni . Una manciata di date che prende il titolo dall’ultimo album, “Io non appartengo più”, accolto dalla critica come uno dei lavori più intensi e poetici della musica d’autore italiana.

In oltre due ore di concerto, Vecchioni ripropone alcuni classici del suo ampissimo repertorio (oltre 300 composizioni), portando alla luce brani come “Luci a San Siro”, “Samarcanda”, “Chiamami ancora amore”, oltre a “L’ultimo spettacolo”, “Ninni”, “Dentro gli occhi”, “Sogna ragazzo sogna”, “Velasquez”, questi ultimi rivisti attraverso arragniamenti inediti. Non mancano, ovviamente, le canzoni più importanti dell’ultimo cd: “Due madri”, “Ho conosciuto il dolore”, “Sei nel mio cuore”, “Così si va”, “Miracolo segreto” e “Io non appartengo più”.

Con la direzione artista di Lucio Fabbri (violino, tastiere, fisarmonica, chitarre), sul palco con il Professore suoneranno anche Massimo Germini (chitarre), Roberto Gualdi (battieria), Marco Mangelli (basso) e un trio femminile d’archi (Costanza Costantino, Chiara Scopelliti, Riviera Lazzeri). La regia dello spettacolo, che propone momenti di riflessione del cantautore con il pubblico, è di Daria Colombo.

“Il concerto – racconta Vecchioni – è nato insieme a ‘Io non appartengo più’. Con Lucio Fabbri e Massimo Germini abbiamo costruito musicalmente due tempi collegati fra loro, ma ben distinti, nei quali gli arrangiamenti e le parole vivono insieme, in un clima di semplicità emozionante. Abbiamo voluto uno spettacolo essenziale anche nelle luci, per dare più spazio possibile alle parole e avere un rapporto diretto con il pubblico. In queste 15 date del tour ho avuto la felicità d’incontrare tantissime belle persone, che già si riflettono anche nelle canzoni dell’ultimo album ed è per questo, alla fine, che si fa questo mestiere, per sentirsi dire ‘in quel brano mi racconti come se tu mi conoscessi da una vita’. Nessun segreto, però. Le emozioni, a un certo livello, sono uguali e di tutti”.

Crema, Milano (2 serate), Verona, Torino, Pavia, Bologna, Cesena, Trento, Belluno, Pisa, Sassuolo, Padova, Roma, Sanremo: il viaggio di “Io non appartengo più” chiude a Firenze la sua fase invernale e riprenderà tra febbraio e marzo, ancora nei teatri. Con una media superiore ai mille spettatori a serata, il tour ha confermato il successo dell’ultimo cd e la popolarità di Vecchioni fra i giovani.

“Sono loro che ci devono prendere per mano e portare avanti: dovunque si vada purché si vada. I giovani sono spesso bistrattati, poco considerati e solo etichettati. Invece hanno solo bisogno di fiducia e ottimismo. Io sono sempre stato dalla loro parte. Saranno loro che ritroveranno un nuovo umanesimo e la forza dell’uomo contro il suo stesso destino”, sottolinea Vecchioni.

Sabato 21 dicembre 2013 – ore 20,45
Teatro Verdi – via Ghibellina, 99 – Firenze

Roberto Vecchioni
Roberto Vecchioni
Roberto Vecchioni
Roberto Vecchioni

Guarda anche...

Roberto Vecchioni

Roberto Vecchioni a Estate Fiesolana 2018

La musica e la letteratura, riferimenti imprescindibili di Roberto Vecchioni, si fondono in un album, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi