Home | Mostre | “Desert is freedom, music is life” mostra fotografica di Heinz Homatsch
Heinz Homatsch
Heinz Homatsch

“Desert is freedom, music is life” mostra fotografica di Heinz Homatsch

Dalle foto di HEINZ HOMATSCH alla musica di Omara Moctar in arte BOMBINO, dal 7 al 21 febbraio 2014, Siena si offre come luogo ideale per raccontare le suggestioni del Sahara.
“A Siena la magia e le suggestioni del deserto” così denominata l’iniziativa che nasce dall’associazione culturale The BSide, in collaborazione con l’ Università degli Studi di Siena, Sonar – Casa della Musica e Cacio & Pere.
Artisti internazionali che operano in campi culturali diversi, s’incontrano nella città del Palio per raccontare il mondo dei Tuareg.
La manifestazione propone una serie di appuntamenti incentrati sull’universo Tuareg, ed offre un approccio alle immagini e alla musica come linguaggi capaci di fondere diverse tradizioni culturali. Attraverso i suggestivi lavori di Heinz Homatsch e la musica di Bombino, il deserto, spazio apparentemente statico eppure sempre mutevole, compie così una straordinaria metamorfosi: da luogo arido e inospitale, quando non mortale, in fertile terra d’incontro
Il “viaggiatore fotografo” viennese HEINZ HOMATSCH presenterà la mostra fotografica “Desert is freedom, music is life” che verrà allestita a Siena, dal 7 al 21 febbraio
Sedi dove è possibile visitare la MOSTRA:
Una sezione, in collaborazione con il Corso di Laurea in Antropologia e linguaggi dell’immagine dell’Università degli Studi di Siena sarà visitabile nel chiostro quattrocentesco del Palazzo San Galgano (via Roma 47, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 20 e il sabato dalle ore 8 alle 14), l’altra invece sarà fruibile presso i locali di Cacio & Pere (via dei Termini 70, aperto tutti i giorni tranne la domenica dalle ore 10 alle 22, info 0577 226804 – 3316420975).
Heinz Homatsch è nato a Vienna ma trapiantato in Toscana, a Casole d’Elsa in provincia di Siena è un fotografo di fama internazionale e ha ricevuto moltissimi premi in tutto il mondo. Il percorso fotografico di “Desert is freedom, music is life” si snoda tra le immagini della città di Timbuktu e della sua biblioteca oggi distrutta, i ritratti del popolo Tuareg e dei loro accampamenti nel deserto per soffermarsi sul Festival du Desert in Mali che evento culturale e musicale.
Cuore dell’evento senese sarà il concerto dell’artista Omara Moctar in arte BOMBINO che avrà luogo venerdì 14 febbraio alle ore 22, presso l’Auditorium Sonar a Colle val d’Elsa (Colle Val d’Elsa – SI, via Talamone 1 a; info 3387365036, www.sonarlive.com)
Lo chiamano blues del deserto, quello del trentatreenne chitarrista e cantante Bombino. Omara, Tuareg berbero parte di quelle comunità che vivono di pastorizia nomade attraversando i territori desertici del Niger, è balzato agli onori della cronaca grazie a Dan Auerbach (frontman di Black Keys), che ha portato l’artista sahariano a Memphis per registrare il suo terzo strepitoso disco che propone le sonorità universali capaci di unire nord e sud del mondo.

INAUGURAZIONE ESPOSIZIONI – Venerdi 7 Febbraio
ore 16.00 presso Palazzo San Galgano,Via Roma 45,Siena
ore 19.00 presso CACIO & PERE
GARRY + EL BROCCIA from BSIDE/SONAR – DONOVAN CAMPBELL djset

Mercoledi 12 Febbraio presso CACIO & PERE
DESERT REBEL. Ishumars: i rockers dimenticati del deserto | Proiezione del documentario DESERT REBEL di F. Bergeron | Presentazione di Leonardo D’Amico (etnomusicologo)

Venerdi 14 Febbraio presso PALAZZO SAN GALGANO,Via Roma 45 Siena
ore 16:00 AGADEZ,THE MUSIC AND THE REBELLION | Proiezione del documentario su BOMBINO e la comunità Tuareg di Agadez di Ron Wyamn | aula H
ore 17:00 incontro con l’autore HEINZ HOMATSCH,prof.Riccardo Putti ( Antropologia Visiva),prof.Armando Cutolo (Antropologia delle Società Africane),BOMBINO
ore 19:00,presso CACIO & PERE,apericena e djset a cura di MAKOSSA
ore 22:00 BOMBINO live SONAR,La casa della musica,via talamone 1,Colle val d’Elsa,Siena
APERTURA ESPOSIZIONI
Presso Palazzo San Galgano,Via Roma 45,Siena lun/ven 8:00-20:00,sabato 8:00-14:00
Presso Cacio & Pere,Via dei Termini 70,Siena lun/sab 10:00-22:00

 

Guarda anche...

palazzo-vecchio-firenze

Firenze. A Ferragosto aperto Palazzo Vecchio

Aperti per Ferragosto a Firenze: Palazzo Vecchio, il Forte Belvedere, il Museo del Novecento e …

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi