Home | Teatro | Teatro Studio Uno, la commedia ‘In principio fu D.M.’
In principio fu D.M.
In principio fu D.M.

Teatro Studio Uno, la commedia ‘In principio fu D.M.’

A Roma, commenti più che positivi per “IN PRINCIPIO FU D.M.”, testo e regia di Giovan Bartolo Botta al  Teatro Studio Uno, ( in Via Carlo della Rocca, 6, dall’11 al 23 marzo). Produzioni Nostrane ha presentato l’11 marzo scorso, in Prima Nazionale, il lavoro teatrale scritto e diretto da Giovan Bartolo Botta, con Krzysztof Bulzacki Bogucki, Isabella Carle, Giada Di Fonzo, Flavia Martino e Giovan Bartolo Botta.
Dopo aver reinterpretato un classico come “La casa di Bernarda Alba” di Federico Garcia Lorca nell’allestimento “Bernarda o il kaos di Bernarda Alba”, Produzioni Nostrane ha portato in scena una sua drammaturgia originale, un allestimento che richiama le atmosfere delle commedie nere americane, tra colpi di scena, equivoci e cinismo allo stato puro.
“In principio fu D.M.” mette in primo piano le vicende grottesche di un agenzia di spettacolo i cui dipendenti hanno un solo scopo, piazzare i propri clienti/attori per poter scalare un assurda classifica interna ed evitare il licenziamento.
Un gioco surreale e ironico in cui l’unica regola è “nessuna regola”, ogni sotterfugio, espediente e macchinazione sono consentiti per scavalcare i propri colleghi, emergere vincere e sopravvivere. Una commedia dai ritmi serrati e dalla messa in scena scarna ed essenziale dove gli attori, senza l’ausilio di effetti di luce, costumi e scenografia, tirano le fila di un racconto tristemente attuale in cui l’ossessione del lavoro, qualsiasi esso sia, diventa l’unica speranza di sopravvivenza, l’ultimo baluardo a cui aggrapparsi con tutte le proprie forze a discapito di tutto e tutti. “In principio fu D.M.” dall’11 al 23 marzo al Teatro Studio Uno, nel quartiere di Torpignattara,  Ingr. 10 euro, Mart-sab ore 21.00 – Dom ore 18.00.

Guarda anche...

Augenblick-lstante-del-possibile

“Augenblick – L’istante del possibile” al Teatro Studio Uno di Roma

Dopo il successo dello spettacolo “La Fleur: il fiore proibito” della scorsa stagione, Riccardo Brunetti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi