Home | In Sociale | Unicef chiede il rilascio immediato delle studentesse rapite in Nigeria
UNICEF

Unicef chiede il rilascio immediato delle studentesse rapite in Nigeria

“L’UNICEF condanna duramente il rapimento di circa 100 studentesse tra i 12 e i 17 anni dalla loro scuola – avvenuto lunedì sera nella città di Chibok, nello Stato di Born – e chiede il loro immediato rilascio”.
“L’UNICEF è fortemente preoccupato per il crescente numero di attacchi alle scuole in Nigeria. Nel mese di febbraio, uomini armati non identificati hanno ucciso 53 bambini tra i 13 e i 17 anni, al College del Governo Federale nella città di Buni Yadi, nello Stato di Yobe”.
“Questi brutali atti di violenza sono inaccettabili. Gli attacchi alle scuole negano ai bambini il loro diritto a ricevere un’istruzione in un ambiente sicuro e possono minacciare il loro futuro. Ovunque accada, il rapimento dei bambini è un crimine ed è illegale secondo le leggi internazionali”.
“L’attacco di lunedì notte alla scuola di Chibok è durato ore dopo che oltre 70 persone sono state uccise in un attacco bomba alla stazione degli autobus nella vicina Nyanyan, vicino la capitale Abuja”.
“L’UNICEF ha espresso la sua più profonda solidarietà a tutte le comunità colpite da questi terribili avvenimenti ed è vicino alle famiglie delle bambine rapite. L’UNICEF chiede uno sforzo ancora più grande per la protezione dei bambini in tutta la Nigeria”.
“Il Governo nigeriano dovrebbe velocemente assicurarsi che tutti i bambini siano riuniti con le proprie famiglie, incolumi, e che possano continuare a ricevere un’istruzione in un ambiente sicuro”.

Guarda anche...

Unicef

Paddington nuovo testimonial della campagna UNICEF

In attesa di poter vedere nelle sale italiane il 9 novembre Paddington 2 – sequel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi