Home | Dischi & Novità | As Animals: disco d’oro con ‘I See Ghost (Ghost Gunfighters)’
As Animals
As Animals

As Animals: disco d’oro con ‘I See Ghost (Ghost Gunfighters)’

Da ormai ben 5 mesi stabile nelle classifiche radio e di vendita, “I See Ghost (Ghost Gunfighters)” degli As Animals ha raggiunto il Disco d’Oro in Italia per le oltre 15.000 copie vendute del singolo.

Il duo francese, originario di Parigi, formato dalla cantante Zara Desbonnes e dal musicista Frédéric Grange, ha conquistato tutti con il suo sound originale. Tutte le radio si sono mostrate entusiaste del progetto, supportandolo fin da subito e permettendogli di posizionarsi nella Top 10 dei singoli più suonati in Italia. Il pubblico ha ovviamente gradito e ha permesso al duo di scalare le classifiche di vendita fino alla notizia odierna del Disco d’Oro.
“Quando iniziamo a comporre una melodia, alla chitarra, al piano, alla batteria o in qualsiasi altro modo, qualcosa scatta dentro di noi e diventa come una missione. Una volta iniziato, dobbiamo continuare il processo creative fino alla fine, anche se ci vorranno ore, giorni…” È questo tipo di impulso che guida il duo francese “come animali” (As Animals).

Non ci sono certezze nella musica di As Animals; possono essere chiamati indie, pop o dreamy alternative rock…sta all’ascoltatore decidere…è così che Zara e Fred vedono la loro musica, non irrigidita in schemi prefissati ma libera di esser colta in maniera totalmente libera dall’ascoltatore.

È l’ambiente circostante e le esperienze della vita che li ispirano “come animali”; l’arte che ammirano, i film che guardano e la musica che ascoltano sono alcuni degli input che fanno scaturire il processo creativo.

Si può percepire nella loro musica l’amore che hanno per Bjork, The Knife, Feist e Fiona Apple mentre i loro videoclip sono segnati dalla passione per registi come Kubrick, Terry Gilliam e Oliver Stone.

Iscriviti alla Newsletter (17.282)

Guarda anche...

As Animals

As Animals: duo più enigmatico del momento conquista critica e pubblico

“Déjà des classiques”, così la critica musicale francese definisce Zara e Frederic, noti come gli …

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi