Home | Firenze | Dire Straits Legends all’Obihall, si celebra il mito
Phil Palmer
Phil Palmer

Dire Straits Legends all’Obihall, si celebra il mito

Due ore di concerto per rivivere capisaldi della musica come “Tunnel of love”, “Money for Nothing”, “You and your friends”. Partito da Bari con una serie di sold-out approda lunedì 19 maggio all’Obihall di Firenze il “concept show” dei Dire Straits Legends.

Lunedì 19 maggio 2014 – ore 21
Obihall – via Fabrizio De André angolo Lungarno Aldo Moro – Firenze

Ad un anno dall’ultimo, trionfale, tour italiano, la band torna con uno spettacolo ricco di sorprese ed un gradito ospite: nella line-up fa il suo ingresso infatti John Illsley, storico bassista e fondatore nel 1977 dei Dire Straits – presente per tutta la vita del gruppo – che ha aderito con entusiasmo alla chiamata di Phil Palmer, ideatore del progetto.

“Questo show – spiega Illsley – è una celebrazione della musica che ho suonato per oltre trent’anni, ritengo che abbiamo fatto un ottimo lavoro: sono canzoni speciali per me, ed è bello suonarle tutte, non solo quelle famose”.

La band è una sorta di dream team del rock e tanti sono i legami con gli indimenticati Straits: Mel Collins (sassofonista, ex membro dei King Crimson e session man con Rolling Stones, Eric Clapton… ) ha suonato con il gruppo nei primi anni ’80. Phil Palmer (chitarra) e Danny Cummings (percussioni) hanno partecipato all’On Every Street World Tour nei ’90. A loro si aggiungono Steve Ferrone, uno dei batteristi più quotati al mondo (Eric Clapton, Tom Petty, Duran Duran) e una rappresentanza tricolore, Marco Caviglia (voce e chitarra, già al fianco del bluesman inglese Steve Phillips) e Primiano Di Biase (tastiere).

Dire Straits Legends è una “Concept band”, termine usato dagli stessi musicisti che, riunitisi dopo alcuni anni, fanno rivivere brani come “Romeo and Juliet”, “Sultans of Swing”, “Money for Nothing”, “Tunnel of Love”, “Walk of life” e molti altri. In scaletta anche l’inedito “Railway Tracks” dal nuovo disco di John Illsley “Testing the water”.

Dopo quell’indimenticata esperienza, molti di questi musicisti hanno iniziato a collaborare con altri nomi del rock internazionale. Ma il legame con la “loro” musica era troppo forte… Da qui l’idea nel 2005 di dar vita a questo progetto che ha incontrato da subito i favori del pubblico.

Prodotto e distribuito da We4show, il tour italiano continua a Mantova (20), Milano (22), Padova (25) e Trieste (26). Per poi approcciarsi ad una lunga serie di date all’estero.

Iscriviti alla Newsletter (17.282)

Guarda anche...

Legacy

Legacy: venerdì 24 novembre esce l’album “3 Chord Trick”

Legacy è la band costola indiscussa dei Dire Straits, fondata da Phil Palmer, Alan Clark …

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi