Home | Universal | Queen: dal 9 settembre sarà disponibile ‘Live at the Rainbow 74’
Queen
Queen

Queen: dal 9 settembre sarà disponibile ‘Live at the Rainbow 74’

Domenica 31 marzo 1974 è una data fondamentale nella storia della musica rock. Oggi, dopo 40 anni, quella data viene celebrata con la pubblicazione in diversi formati della leggendaria registrazione del concerto dei Queen al Rainbow di Londra. Pochi allora avrebbero potuto prevedere che quella sarebbe diventata la band rock di maggior successo al mondo; ma qualcuno, proprio dopo quello show, cominciò a sospettarlo…

La performance di quella sera fu spettacolare, fin dal primo istante in cui Freddie Mercury salì sul palco, vestito come un’aquila bianca, pavoneggiandosi in un abito aderente dalle maniche alate realizzato appositamente per lui dalla stilista Zandra Rhodes. La presenza scenica e la sua straordinaria voce fecero il resto, mandando in visibilio il pubblico che aveva riempito il teatro. L’innovativo contrappunto strumentale della chitarra di Brian May, la “sala macchine” del batterista Roger Taylor e le inconfondibili scansioni del basso di John Deacon confezionarono alla perfezione quello che sarebbero stati i Queen: qualcosa che i fan inglesi non avevano mai sperimentato prima di allora!

L’elettrizzante show di Marzo doveva essere il loro terzo album, e sarebbe probabilmente stato al passo con i leggendari “Live” di James Brown (“At the Apollo”) e degli Who (“At Leeds”). Ma lo slancio creativo dei Queen in quel periodo era così forte e incontenibile che dovettero precipitarsi in studio a registrare le numerose nuove canzoni che stavano scrivendo. Vide così la luce “Sheer Heart Attach”, ed il progetto dell’album live al Rainbow fu accantonato.

Nel Novembre dello stesso anno i Queen ormai consacrati tornarono ad esibirsi al Rainbow in due concerti, entrambi sold-out e, se possibile, ancora più spettacolari di quello di Marzo. La fiammeggiante interpretazione di “Now I’m here” e la coreografia che vide quasi contemporaneamente presente Freddie ai due lati opposti del palco sono memorabili. Critica e pubblico furono entusiasti all’unisono.

Oggi, dopo 40 anni, Queen: Live at the Rainbow ’74 viene finalmente alla luce dagli archivi, offrendo una registrazione dal valore artistico immenso. È stato restaurato con cura, editato, mixato e masterizzato in digitale ed include molte riprese inedite. Lo show di Novembre fu già pubblicato, ma parzialmente nel 1992, su VHS; quello di Marzo invece mai prima d’ora.
Queen: Live at the Rainbow ’74 sarà disponibile in 5 formati:

· 1CD – lo show di Novembre
· 2CD – la confezione digipack include anche lo spettacolo di Marzo
· 2LP – lo show di Marzo e parte di quello di Novembre
· 4LP – i 2 concerti integrali
· BOX (2CD+Bluray+DVD) – oltre ai 2 concerti integrali, un DVD e un Bluray con lo show di Novembre e parte di quello di Marzo, un libro di 60 pagine rilegate in brossura fresata con recensioni e articoli, molte rare fotografie, memorabilia, riproduzioni dei biglietti del concerto, il programma, il poster e molti materiali tratti dagli archivi personali degli Artisti.

Iscriviti alla Newsletter (17.282)

Queen
Queen
Queen
Queen
Queen

Guarda anche...

Freddie Mercury

“Bohemian Rhapsody”: il mito di Freddie Mercury in un film, in sala dal 29 novembre

Solo all’inizio c’è un po’ di fastidio: non si tocca Freddie Mercury! Ma poi ci …

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi