Home | Tour 2014 | Vasco Rossi a San Siro ritrova il ‘suo’ stadio, è trionfo
Vasco Rossi

Vasco Rossi a San Siro ritrova il ‘suo’ stadio, è trionfo

La scaletta era la stessa dell’Olimpico, la faraonica scenografia e la super band pure. Ma l’atmosfera, a San Siro, nella prima delle quattro date milanesi, era unica. Perché è al Meazza che Vasco si dà appuntamento con la sua “combriccola” (i suoi fan) ed è qui che ha infranto ogni record, primo a tenere quattro concerti di fila. E c’è chi pensa già ad alzare ulteriormente l’asticella: “La prossima volta – annuncia Roberto De Luca, presidente di Live Nation Italia, la società che organizza gli eventi – di concerti ne facciamo cinque”.

Intanto per la prima data del Live kom.14 la liturgia è stata rispettata, con i fan del Blasco a cantare cori fuori dallo stadio fin dal pomeriggio, a riempire le strade e intasare la circolazione. Popolo fedele più che mai, fatto di trentenni e quarantenni che si riconoscono in una “generazione di sconvolti senza più santi né eroi”, ma anche di cinquantenni sudati e con i figli appresso. Tutti lì per lui, idolo transgenerazionale, cantautore rockstar autodefinitosi di recente “un duro che dura”.

Come dura l’amore della sua gente, cui lui dal palco – tra un pezzo più tirato dell’altro – si rivolge con toni quasi affettuosi. Che se fosse stato per lui, al Meazza sarebbe tornato anche prima: “San Siro, finalmente – urla ai 58.500 devoti, tra cui anche Eros Ramazzotti con neo sposa e bambina – era sempre occupato, finalmente è libero”.

Perché è proprio a Milano, dove nel 1990 è partita la sua love story con gli stadi, che si consuma al meglio il processo identificativo del pubblico con il suo idolo: “Siamo solo noi – dice ancora il rocker dopo l’omonimo inno – siete solo voi”. E il prato, commosso e sconvolto, ringrazia riempiendosi di cartelli bianchi con scritto solo “grazie”, che rimangono alzati fino all’ultimo dei bis, sulle note dell’immancabile “Albachiara”.

“Grazie a voi” ricambia Vasco dal palco, mandando a casa il suo pubblico tra i fuochi d’artificio con un combattivo “la rivoluzione siete voi”.

Iscriviti alla Newsletter (16441)

Vasco Rossi
Vasco Rossi
Vasco Rossi
Vasco Rossi
Vasco Rossi
Vasco Rossi
Vasco Rossi
Vasco Rossi
Vasco Rossi
Vasco Rossi

Guarda anche...

Vasco Rossi

Vasco Rossi. Rubati cinque brani inediti: lo staff diffida dalla diffusione

“Diffidiamo dal diffondere pezzi inediti e abbiamo chiesto aiuto anche ai fan per questo”. Così …

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi