Home | In Sociale | Unicef, su escalation di violenze su Gaza e Israele: minaccia terribile per i bambini
Unicef
Unicef

Unicef, su escalation di violenze su Gaza e Israele: minaccia terribile per i bambini

Il ritorno delle violenze a Gaza e a Israele costituisce un minaccia terribile per i bambini di entrambe le parti, dichiara l’UNICEF, sollecitando moderazione per proteggere tutti i bambini.

Già negli ultimi tre giorni, secondo quanto segnalato, almeno 19 bambini palestinesi sono stati uccisi in attacchi aerei su Gaza e molti altri feriti. L’enclave costiera è soggetta a blocco, rendendo difficile ai civili la fuga. In Israele, gli attacchi di razzi da Gaza minacciano anche la vita dei bambini israeliani.
Sia gli attacchi aerei che i lanci di razzi mettono i bambini in pericolo e li espongono a danni fisici e psicologici; molti bambini hanno già subito violenze e danni durante le precedenti escalation.

L’UNICEF rilancia l’appello del Segretario generale delle Nazioni Unite alle parti di esercitare la massima moderazione e ribadisce il loro obbligo giuridico e morale di proteggere i bambini dai pericoli.

Iscriviti alla Newsletter (16442)

 

Guarda anche...

Unicef

Unicef su Giornata contro l’AIDS: ogni ora 18 bambini sono colpiti da HIV

Nel 2016, 120.000 bambini sotto i 14 anni sono morti per cause legate all’AIDS, e …

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi