Home | Roma | A Roma la prima nazionale di #ALTROKESUPERMAN
Altrokesuperman - foto Angeles Parrinello
Altrokesuperman - foto Angeles Parrinello

A Roma la prima nazionale di #ALTROKESUPERMAN

Hanno sfidato il “dio del calcio” e alla fine hanno vinto. Mercoledì 9 luglio, mentre andava in onda la semifinale del Mondiale 2014, Argentina – Olanda, a Roma il Teatro dei Conciatori era tutto esaurito per la prima nazionale di #ALTROKESUPERMAN. Dopo aver accostato la vita di un artista a quella di Pinocchio nello spettacolo Confessioni di un burattino senza fili, Luca Gaeta e Salvatore Rancatore hanno presentato il secondo capitolo di una trilogia sulle avventure e le disavventure di un attore qualunque.

#ALTROKESUPERMAN è la storia di Supertumbp, interpretato da Salvatore Rancatore, un supereroe caduto in disgrazia. Licenziato dalla Lega dei supereroi, per sbarcare il lunario il protagonista è costretto a riciclarsi come animatore di sagre, feste, battesimi, comunioni, matrimoni e compleanni. Nella scena che ricorda una sala hobby, affiancato dal suo assistente, Supertumbp si lancia in un monologo in cui accosta la figura dell’attore a quella di un supereroe. Sì, perché entrambi ogni giorno provano a riscrivere le regole dell’esistenza e cercano di arrivare al cuore delle persone attraverso la loro unicità, il loro essere “fuori dall’ordinario”. Quotidianamente sono disposti a reinventarsi pur di entrare negli occhi e nell’anima della gente con l’entusiasmo, la vitalità, il sogno, che poi sono l’antidoto contro il male e il silenzio della società moderna. In scena Supertumbp è supportato dal suo assistente che si occupa dell’animazione musicale. Questa spalla è interpretata da Fefo Forconi degli Almamegretta, che si è occupato di tutte le elaborazioni musicali di #ALTROKESUPERMAN.

Anche in questo spettacolo, come in altre rappresentazioni di Luca Gaeta, la distanza fra pubblico e attori viene a cadere. La platea diventa interprete e complice di Supertumbp, che arriva addirittura a cercare l’amore negli occhi delle donne sedute nelle prime file. Sospeso tra finzione e realtà, #ALTROKESUPERMAN ci mostra come i veri eroi siano soprattutto tra le persone comuni, tra coloro che mantengono viva la curiosità, il buon umore e la voglia di rimettersi in gioco. Come un artista. Come un supereroe.

Iscriviti alla Newsletter (16466)

Guarda anche...

Sepolcreto-via-Ostiense

Roma. Sepolcreto via Ostiense, a 100 anni dalla scoperta nuove ricerche

A un secolo dalla scoperta del Sepolcreto della via Ostiense la Sovrintendenza Capitolina, in collaborazione …

picasso

Picasso. Tra Cubismo e Classicismo: 1915-1925, dal 22 settembre alle Scuderie del Quirinale

È il febbraio del 1917 e in Europa infuria la Grande Guerra. Pablo Picasso, che …

7 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi