Home | Roma | I Love Comico: dal 1 al 7 settembre a Villa Ada
I Love Comico
I Love Comico

I Love Comico: dal 1 al 7 settembre a Villa Ada

Un cast d’eccellenza, promosso e realizzato da AB Produzioni, sarà protagonista indiscusso del divertimento capitolino.

A catalizzare il cuore dell’estate romana nel parco di Villa Ada, in cui sono previsti anche dei punti ristoro, saranno i più famosi comici della televisione, della radio, del cinema e del teatro: Riccardo Rossi, Max Giusti, Diego Ruiz e Milena Miconi, Dario Cassini, Antonio Giuliani, Pablo & Pedro, Max Tortora, Andrea Perroni, Pino Insegno e Roberto Ciufoli, Dado, Giobbe Covatta, Antonello Costa, Martufello, Uccio De Santis, Pino Campagna, Simone Schettino (Il fondamentalista), Paolo Migone e Sergio Sgrilli, Enrico Montesano, Antonio Rezza e Flavia Mastrella, Francesca Reggiani e Marco Marzocca.

Venerdì 1 agosto
Riccardo Rossi in: “Riccardo Rossi Show”
Con elegante ironia Rossi ripercorre i suoi classici, insieme all’osservazione quotidiana di uno stile di vita che tutti pratichiamo: a cominciare proprio dalla fatica di andare a teatro a trovare un amico che recita alla fine di una giornata già piena di impegni, proseguendo nella lettura dell’oroscopo e passando per quella dei necrologi (purtroppo!). Ecco un recital che definire imperdibile non è esagerato: una serata immancabile per tutti gli amanti della sua unica comicità.

Sabato 2 agosto – Venerdi 22 agosto – Giovedi 4 settembre
Max Giusti in: “Personaggi”
Giusti dà il meglio di sé utilizzando tutte le armi che hanno contribuito a renderlo noto al grande pubblico, proprio attraverso quei personaggi che lo hanno accompagnato nella sua carriera: suo padre e sua madre, Claudio Lotito, Al Bano, Cristiano Malgioglio, il prete detective Terence Hill/Don Matteo, il parrucchiere Icaro che odia i “pelati” e il rapper marchigiano Mc Silvano.

Domenica 3 agosto
Diego Ruiz e Milena Miconi in “La stranissima coppia”
Una commedia di straordinario successo, che ha già divertito migliaia di spettatori in tutta Italia e che si sofferma sull’analisi del rapporto di coppia, rivolgendo il suo sguardo divertito a una categoria di persone molto diffusa al giorno d’oggi: i “single forzati”. Uomini e donne che si ritrovano, loro malgrado, improvvisamente soli, con l’assoluta necessità di rifarsi una vita sentimentale, ma con l’inevitabile istinto di difendersi dalle frecce avvelenate di Cupido. Sono persone in cerca d’amore ma con il terrore di trovarlo, gente che vuole rimettersi in gioco, ma che non si ricorda più come giocare.

Lunedi 4 agosto – Martedi 5 agosto
Dario Cassini in: “Dizionario: DONNA/ITALIANO – ITALIANO/DONNA”
Cassini, da sempre paladino del “sesso debole”, quello maschile, in questo nuovo show, scritto insieme a Marco Terenzi, ha elevato alla massima potenza il convincimento che tra la donna e l’uomo non ci sia dialogo, arrivando a scrivere addirittura un dizionario. Infatti crede che in tutte le circostanze, dalla parola “amore” alla parola “zabaione”, ci sia tra i due sessi una totale divergenza di opinioni e interpretazioni. Non è un caso che alla parola “matrimonio”, una donna sorrida e un uomo si preoccupi. Quindi in scena illustrerà tutte quelle situazioni “tipo” in cui un uomo capisce una cosa e la donna, spesso, capisce l’esatto contrario.

Mercoledi 6 agosto – Giovedi 7 agosto – Martedi 2 settembre
Antonio Giuliani in: “D.O.C. (Di Origine Comica)”
Come il buon vino Antonio Giuliani, con il trascorrere del tempo, acquista un sapore e un gusto ancora maggiori e porta in scena uno spettacolo di qualità, capace di evidenziare la bellezza della nostra nazione, un paese che crea ed esporta il proprio marchio in tutto il mondo, fucina di arte, cultura, cucina e musica. Oscillando tra nazionalismo e gli atteggiamenti che ci fanno riconoscere in tutto il mondo, Giuliani, porterà alla luce, vizi e virtù che ci appartengono.

Venerdi 8 agosto – Lunedi 1 settembre
Pablo & Pedro in: “Comicidio”
La serenità del cittadino è seriamente compromessa da innumerevoli e inquietanti eventi che colpiscono la nostra società condizionando il quotidiano svolgimento delle relazioni sociali. Chi sta uccidendo il matrimonio, chi sta uccidendo l’educazione, chi sta uccidendo la politica, la musica, l’arte, il cinema, ma soprattutto… Chi sta uccidendo la comicità. Pablo e Pedro sono i possibili sospettati. Ai due comici sarà data la possibilità di discolparsi; dovranno produrre un alibi e dimostrare, attraverso il loro spettacolo, la propria innocenza di fronte ad una giuria popolare, il pubblico. Ci riusciranno?

Sabato 9 agosto – Domenica 10 agosto
Max Tortora in: “L’amore e la follia”
Max Tortora porta in scena le due cose che per lui contano di più nella vita: l’ AMORE e la FOLLIA in un viaggio tra racconti, gag, imitazioni e tanta musica. Con lui sul palco una band di sei elementi, due splendide ballerine, Giovanni Andreucci e Stefano Sarcinelli.

Lunedi 11 agosto – Mercoledi 3 settembre
Andrea Perroni in: “Hai capito chi è?”
One Man Show del giovane e affermato comico che si è distinto nell’ultima edizione di Zelig Circus per il suo carattere trasversale di imitatore e musicista al tempo stesso. Perroni, accompagnato da musicisti professionisti che faranno da tappeto all’intero spettacolo, racconta uno spaccato del nostro Paese tra dramma e ironia con la regia di Stefano Fabrizi.

Martedi 12 agosto – Mercoledi 13 agosto
Insegno e Ciufoli in: “Vieni avanti cretino”
Pino Insegno e Roberto Ciufoli, coppia di una coppia di coppie dello spettacolo che ha imperversato sui palcoscenici italiani per oltre trent’anni e portano in scena pezzi inediti insieme al meglio del loro repertorio e dell’avanspettacolo italiano. Questo spettacolo è una carrellata irresistibile di gag, monologhi, sketch, in un fuoco di fila di personaggi e risate, con la preziosa partecipazione di Federico Perrotta, Vito Ubaldini, Marco Stabile, Alessia Navarro e di una band di cinque elementi.

Martedi 19 agosto
Dado in: “Recital”
Dado con un nuovo spettacolo trascinerà nelle disavventure un padre alle prese con la figlia e il suo complicatissimo mondo adolescenziale, il tutto in un intreccio d’accordi e risate che metteranno a nudo le situazioni e i tabù che ogni genitore è costretto ad affrontare. Ce la farà il nostro eroe a farla franca? O dovrà arrendersi a linguaggi criptati fatti di TVB, SELFIE e velocissime comunicazioni “extratecnologiche” che lasciano indietro le vecchie generazioni? La storia lascia forse spazio all’immaginazione, ma una cosa è certa: ogni padre, di qualsiasi epoca, è cosciente di una cosa, e cioè che i sedici anni, si sa quando iniziano, ma non si sa quando finiscono.

Mercoledi 20 agosto
Giobbe Covatta in: “Recital” (dal 2012 al 2112)
Covatta presenta a fianco a personaggi di repertorio alcuni nuovi testi ambientati nel futuro: un nuovo spettacolo dove comicità, ironia e satira si accompagnano alla divulgazione scientifica su quelli che sono senza dubbio i grandi temi del nostro secolo: sostenibilità del Pianeta e di conseguenza delle sue popolazioni.

Giovedi 21 agosto
Antonello Costa in: “È meglio che faccia da solo”
Costa ripercorre i suoi primi venticinque di carriera con quattordici numeri del suo repertorio (sono più di cento) scelti tra gli spettacoli dell’ultimo decennio, da “A me gn’occhi please” (del 2003) a “Tutti pazzi per Costa” (del 2014). In scena con lui l’inseparabile sorella Annalisa (soubrette e coreografa) e il suo corpo di ballo. Uno show frizzante, divertente, coinvolgente, assolutamente da non perdere.

Sabato 23 agosto
MARTUFELLO in: “Niente di complicato”
Lo spettacolo della maturità di un artista, che ha ottenuto il successo della grande platea televisiva e la simpatia di tutte le piazze d’Italia, con la sua maniera semplice e diretta, da amico che racconta storie piacevoli, che fanno ridere e divertono. I testi che affronta e propone, sono sì sempre leggeri e divertenti, ma hanno anche la sostanza per essere brillanti testimonianze del tempo. Un lungo monologare fatto di tanti monologhi, di tante storielle, di tantissime battute, che cambia ad ogni momento, e ad ogni passo si rinnova e sorprende.

Domenica 24 agosto
Uccio De Santis in: “È da una vita che faccio questa vita”
Nato da un’idea di Uccio ed Antonio De Santis, racconta in forma di monologo la vita di un comico “per vocazione”: dalle feste in casa agli esordi per vincere la timidezza. Dai primi al grande amore per il teatro. Un viaggio nei ricordi personali del comico pugliese che dipinge tanti gustosi quadretti familiari: il padre che lo voleva avvocato, la madre che lo voleva bravo ed educato. Ma anche uno spettacolo che racconta il presente con divertenti siparietti tra moglie e marito sulla “complicata” vita di ogni giorno: le vacanze, la spesa, la crisi. Storie in cui ognuno si potrà identificare e ridere di gusto.

Lunedi 25 agosto
Pino Campagna in: “Non solo Papy Ultras”
Prende spunto dal libro “I figli non crescono più” del sociologo Paolo Crepet e assicura un’ora e mezza di risate. Il comico pugliese, naturalizzato milanese, si immedesima nel duro ruolo dei figli e dei genitori di oggi tra le mura domestiche, dove è sempre più difficile trasmettere il senso di responsabilità e i valori che contano. Un grande spettacolo che ci vede protagonisti e contestualmente protettori delle regole base del più bel gioco da sempre esistito: la vita.

Martedi 26 agosto
Simone Schettino in: “Se permettete, vorrei andare oltre”
Divertimento garantito dall’inizio alla fine per lo spettacolo del fondamentalista napoletano. Il messaggio è appunto quello di riscoprire il gusto del dialogo e del ragionamento, che risulta tanto più piacevole quando c’è confronto, non limitandosi ad accondiscendere sul pensiero altrui.

Mercoledi 27 agosto
Migone e Sgrilli in: “U2.2 (gli Ultimi Due)”
Uno degli eventi comici più apprezzati della scorsa estate, il pubblico diventa parte integrante dello show. Cosa succede se, in uno spettacolo con la band, i musicisti non si presentano? E cosa si può fare con una piccola chitarra e una batteria sul palco? Migone e Sgrilli, dopo essersi alternati in scena con i loro sketch più popolari, dovranno trovare la soluzione! Il vero titolo dovrebbe essere: attenti a quei due!

Giovedi 28 agosto
Enrico Montesano in: “Live”
In queste serate estive oggi denominate “Live” la prima cosa che chiedono ad Enrico è il titolo dello spettacolo! Forse perché ci siamo abituati soltanto a quello, oggi spesso in giro si vede roba che oltre al titolo non ha altro.
Lui il titolo non ce l’ha, ha lo spettacolo! Sarà sicuramente un incontro a sorpresa. Un monologo interrotto da canzoni, da parodie, prese in giro, contumelie, indignazioni, improperi, sberleffi, insomma quello che non vedrete e sentirete in tv. Montesano cercherà di raccontarsi così come lui oggi è, diverso da quando ha iniziato quaranta e più anni fa! Cercherà di dire e fare quello che oggi sente di più, che lo diverte e lo attrae maggiormente. Non mancheranno certo i suoi cavalli di battaglia.. i suoi personaggi, le canzoni delle sue commedie musicali, dove sarà affiancato da un quartetto di valenti musicisti.

Venerdi 29 agosto
Antonio Rezza e Flavia Mastrella in: “Pitecus”
Uno spettacolo che analizza il rapporto tra l’uomo e le sue perversioni: laureati, sfaticati, giovani e disperati alla ricerca di un’occasione che ne accresca le tasche e la fama, pluridecorati alla moralità che speculano sulle disgrazie altrui, vecchi in cerca di un’identità che li aiuti ad ammazzare il tempo prima che il tempo ammazzi loro.

Sabato 30 agosto – Venerdi 5 settembre
Francesca Reggiani in: “Cinquanta sfumature di Francesca”
E’ un viaggio, in due serate imperdibili, tra le tantissime sfumature della crisi spirituale, sociale, relazionale e sessuale che sta attraversando l’Italia, confusa tra amore e sesso, tra PIL e sex appeal, tra import ed escort, tra donne che si chiedono: se non ora quando e donne che ti chiedono: “Per un’ora, quanto?”.

Domenica 31 agosto
Marco Marzocca in: “Ciao Signò”
Lo spettacolo ricco di novità e degli sketch più amati del suo repertorio, fa rivivere le vicende dei suoi personaggi più noti, alcuni dei quali sono diventati famosi in tv e hanno dato vita a veri e propri modi di dire, tra cui Ariel (il domestico filippino di casa Bisio, reso celebre da Zelig), l’ex pugile Cassiodoro e il Notaio. Il tutto supportato dalla presenza di una spalla di grande capacità artistica ed abilità comica come Stefano Sarcinelli che sigla la certezza di un prodotto ben congegnato e confezionato appositamente per dare agli spettatori tante e tante risate, restando godibile da tutte le fasce di età, in quanto distante da volgarità ed eccessi di ogni tipo.

Iscriviti alla Newsletter (16441)

Guarda anche...

max-giusti

Max Giusti scende in campo con tanti amici per la prima Festa d’Autunno del Play Pisana

Domenica 24 settembre, in occasione della prima Festa d’Autunno del PLAY PISANA, Max Giusti, che …

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi