Home | In Attualità | Sud d’Italia a rischio deserto umano e industriale
rapporto Svimez
rapporto Svimez

Sud d’Italia a rischio deserto umano e industriale

“Una terra a rischio desertificazione industriale e umana, dove si continua a emigrare, non fare figli e impoverirsi: in cinque anni le famiglie assolutamente povere sono aumentate di due volte e mezzo, da 443mila a 1 milione e 14mila nuclei”.

Oggi questo è il Sud. Lo indica il rapporto Svimez sull’economia del Mezzogiorno 2014. Negli anni della crisi, 2008-2013, “il settore manifatturiero” nel Mezzogiorno “ha perso il 27% del proprio prodotto, e ha più che dimezzato gli investimenti (-53%)”, mentre “la crisi non è stata altrettanto profonda nel Centro-Nord, dove la diminuzione di prodotto e occupazione è stata di circa 16 punti inferiore, quella degli investimenti di oltre il 24%”. Il Sud, quindi, è “sempre più povero”. In Italia oltre 2 milioni di famiglie si trovavano nel 2013 al di sotto della soglia di povertà assoluta, equamente divise tra Centro-Nord e Sud (1 milione e 14mila famiglie per ripartizione), con un aumento di 1 milione e 150mila famiglie rispetto al 2007″.

La povertà assoluta, indica ancora il rapporto Svimez, “è aumentata al Sud rispetto all’anno scorso del 2,8% contro lo 0,5% del Centro-Nord.

Iscriviti alla Newsletter (16466)

 

Guarda anche...

unione-europea

Lavoro. UE: in Italia record di neet, aumenta la povertà

Un Paese dove il numero di lavoratori autonomi è fra i più alti d’Europa (più …

Lavoro: il tasso di disoccupazione sale a settembre

A settembre, il tasso di disoccupazione risulta pari all’11,7%, in aumento di 0,2 punti percentuali …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi