Home | in Politica | Matteo Renzi: ‘riscrivere insieme lo Statuto, no a discussioni ideologiche’
Matteo Renzi
Matteo Renzi

Matteo Renzi: ‘riscrivere insieme lo Statuto, no a discussioni ideologiche’

“L’ultimo tema di cui abbiamo bisogno e’ una discussione ideologica” sull’articolo 18, “possiamo evitarla riscrivendo tutti insieme la delega per la modifica dello statuto dei lavoratori”. Lo ha detto a Milano il premier Matteo Renzi.

Serracchiani: basta bandierine
”Lo Statuto dei lavoratori ha compiuto 44 anni. E’ necessaria una riforma e un aggiornamento. Il sistema del lavoro va cambiato a 360 gradi, ponendoci l’obiettivo della creazione di nuovi posti di lavoro”. Partendo da questa premessa la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, riprendendo quanto affermato anche dal premier Renzi, dice di essere pronta a ”dialogare di tutto, senza remore”, compresa l’eventuale riforma dell’articolo 18, ma con la ”consapevolezza che non se ne faccia una guerra di bandierine o un totem e un tabù, inquadrandolo in un piano vasto di riqualificazione del nostro sistema del lavoro”.

”Riformato non più tardi di due anni fa, l’articolo 18, dalla valenza simbolica straordinaria, dal potere ideologico altrettanto straordinario, non crea posti di lavoro. E’ una forma di tutela su cui va aperta una discussione tanto più che nel disegno di legge delega si parla ad esempio dell’introduzione del contratto unico a tutele crescenti, la riforma degli ammortizzatori, l’assegno universale di disoccupazione. Ci si dovrà porre la domanda dell’applicazione ai nuovi assunti dell’articolo 18”. (fonte Ansa)

Iscriviti alla Newsletter (17.282)

 

Guarda anche...

paolo-gentiloni

Paolo Gentiloni al Quirinale per ricevere l’incarico

Pioggia di critiche e dissenso da parte delle opposizioni dopo la convocazione di Paolo Gentiloni …

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi