Home | Cantanti | Giulia Mazzoni in concerto il 28 settembre al MEI di Faenza
Giulia Mazzoni
Giulia Mazzoni

Giulia Mazzoni in concerto il 28 settembre al MEI di Faenza

La 25enne pianista toscana Giulia Mazzoni sarà in concerto il 28 settembre al MEI, il Meeting delle Etichette Indipendenti, che si svolgerà a Faenza (Ravenna) dal 26 al 28 settembre. Giulia Mazzoni si esibirà all’interno del MIC, il Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza (Viale Alfredo Baccarini, 19 – inizio concerto ore 11.00 – ingresso libero), presentando i brani del suo album d’esordio “GIOCANDO CON I BOTTONI” e rendendo omaggio a musicisti del mondo classico, contemporaneo ed elettronico come Fryderyk Chopin, Michael Nyman e i Daft Punk.
Il MEI, giunto quest’anno alla sua ventesima edizione, è la più importante manifestazione rivolta alla scena musicale indipendente italiana. La cittadina di Faenza si trasforma per tre giorni in un vero e proprio villaggio della musica con live, workshop didattici, convegni e premiazione delle migliori realtà indie italiane, richiamando più di 30mila visitatori, 400 artisti e 200 espositori.
“Where and When?”, l’ultima composizione estratta dall’album di Giulia Mazzoni “Giocando con i bottoni”, è dedicata al Maestro Michael Nyman. Il videoclip di “Where and When?”, prodotto da Primopiano Tv di Alessia Moccia e Andrea Angioli, è diretto da Fabrizio Cestari. Il video è ambientato nella Sala Polifunzionale “De Sica” del Comune di Sora (Frosinone) e vede la presenza delle sculture dell’artista Franco Losvizzero che, lavorando con diversi mezzi espressivi, ricrea figure rassicuranti, capaci di risvegliare suggestioni dell’infanzia. Protagonista del video, oltre a Giulia Mazzoni, è la piccola Vittoria Pesciarelli e il corpo di ballo dell’A.S.D. DanzaPiù di Sora.
“Giocando con i bottoni” (Bollettino / Artist First), disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming, comprende brani originali interamente composti ed eseguiti da Giulia Mazzoni, che fotografano sensazioni, immagini e ricordi della sua infanzia e del suo presente. Muovendosi tra modernità (con influenze pop, rock e della musica leggera) e tradizione (con influenze romantiche, impressioniste ma anche minimaliste), il disco fa della semplicità il suo elemento cardine.

Iscriviti alla Newsletter (16443)

Guarda anche...

Giulia Mazzoni

Giulia Mazzoni: domenica 10 settembre al Teatro dell’Arte con incursioni al pianoforte per “Il tempo delle donne”

Domenica 10 settembre la pianista e compositrice GIULIA MAZZONI sarà a “IL TEMPO DELLE DONNE”! …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi