Home | In Cultura | Saverio Vallone alla presentazione del libro di poesia di Leone D’Ambrosio
Tommaso La Rocca, Saverio Vallone, Paola Mitrano
Tommaso La Rocca, Saverio Vallone, Paola Mitrano

Saverio Vallone alla presentazione del libro di poesia di Leone D’Ambrosio

Il nuovo lavoro letterario dell’illustre poeta Leone D’Ambrosio, intitolato “Ordinate stagioni”, Edizioni Ensemble, è stato al centro dell’interessante incontro, che ha avuto luogo il 19 settembre scorso, presso l’hotel Aurora, nel lungomare di Sperlonga. L’accogliente sala dell’albergo sul mare ha ospitato una piacevole riunione alla cui riuscita hanno contribuito con personali interventi, il docente universitario originario di Sperlonga, Tommaso La Rocca, il poeta di Cori Pietro Vitelli e lo scrittore pontino Mario Tieghi. A concludere il vivace incontro di cultura un cittadino sperlongano di rilevanza come nel caso di Saverio Vallone, figlio del grande attore Raf, personaggio del cinema e dello sport vissuto per molti anni nel ridente territorio, noto per essere stato la meta prediletta dell’imperatore Tiberio. Paola Mitrano, promotrice della riunione, ha introdotto il particolare incontro inserito nella rassegna “Sapori di mare”, prevista tra il 18/21 settembre 2014. “Il poeta di Sperlonga per antonomasia e per bravura” così l’accademico La Rocca ha tenuto a designare la solerte e preziosa figura di Leone D’Ambrosio in tutti questi anni, a ragione della sua vivace attività che lo ha condotto in diversi parti del mondo in cui ha ottenuto significativi riconoscimenti per la sua valida attività poetica. Sullo stesso concetto si è pronunciato Pietro Vitelli che ha ricordato i numerosi premi ricevuti dall’eclettico poeta nativo di Marsiglia. Il Prof. Mario Tieghi si è soffermato sulle liriche oggetto della ricca creatività dell’autore di Sperlonga con particolare riferimento a quelle rivolte alla madre Linda, la dolce donna a cui D’Ambrosio ha dedicato con affetto il suo ultimo lavoro letterario. Saverio Vallone ha concluso la poetica serena riportando alla memoria alcuni episodi legati all’indimenticabile figura del padre Raf, uno dei primi turisti fermatisi nella splendida località pontina.

Iscriviti alla Newsletter (16443)

Guarda anche...

Tommaso La Rocca e Saverio Vallone a Ferrara

“Dalla Bassa del Po alla pianura pontina“ è questa una possibile interpretazione della prima opera …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi