Home | Interviste | Intervista al gruppo elettro-folk dei The Sidh
The SIDH
The SIDH

Intervista al gruppo elettro-folk dei The Sidh

Dopo l’esordio discografico con il precedente lavoro “Follow The Flow” (2013, autoproduzione), accolto molto bene da pubblico e critica, ad aprile di quest’anno i The Sidh entrano in studio per registrare il secondo disco intitolato “Nitro” per l’etichetta indipendente Artist Records, la cui uscita è prevista per il 28 ottobre prossimo. Li abbiamo intervistati per sapere di più!

Ciao Ragazzi e benvenuti su Radio Web Italia! Per chi non vi conosce direi che la prima domanda é d’obbligo. Ci parlate del vostro background artistico? Da dove venite e come vi siete conosciuti?
Grazie! È un piacere essere su Radio Web Italia! Dunque che dire, siamo 4 ragazzi, un po sparsi nel Nord d’Italia, Io, Iain (Whistles e Bagpipe) abito in Liguria, Federico (Piano, Percussioni & Synth) e Michael (basso) vengono dalla Valle d’Aosta mentre Salvatore (chitarra) viene da Bergamo.
Io e Federico ci siamo conosciuti circa 13 anni fa durante le nostre prime esperienze con la musica in giro per l’Italia, c’è stato subito un gran feeling per quanto riguarda le idee musicali, questo ci ha portato a suonare insieme per molti anni. Entrambi siamo amanti della musica elettronica contemporanea e della musica celtica, cosi, quasi per gioco, abbiamo provato ad unire le due cose, il risultato ci ha entusiasmato cosi tanto che nel 2010 abbiamo deciso di fondare il progetto The SIDH.

Nel 2011, durante due dei nostri primi concerti con questo progetto, abbiamo conosciuto Michael e Salvatore, che in pochissimo tempo sono entrati a far parte della band!

Nonostante la vostra giovane età, avete diviso il palco con artisti di fama internazionale quali Carlos Nunez (Spagna), Hevia (Asturie), Flook (Irlanda), Lindsey Stirling (Usa), Athy (Argentina) e altri ancora. Come ricordate quel periodo?
Sono state tutte bellissime esperienze, poter collaborare, o anche solo dividere il palco, con artisti di questo genere ci ha insegnato tantissimo. Molti sono musicisti che rappresentano una sorta di idolo per noi, per esempio ascoltiamo Hevia e Carlos Nunez da quando avevamo 8/10 anni, di conseguenza poter incontrare, poter suonare e poter condividere belle esperienze con queste persone è stato già un traguardo incredibile. In particolare abbiamo a cuore la collaborazione internazionale che stiamo portando avanti con le INNOVA Irish Dance Company, famosa compagnia di danza dal Nord Irlanda. Sono campionesse di danza irlandese reduci da Britain’s Got Talent e, insieme, abbiamo creato uno spettacolo con musica e danza che abbiamo già portato in Italia e Irlanda, quest’ultima, nel 2013 è stata Sold Out.

Avete alcuni aneddoti curiosi che vi piacerebbe raccontare?
Dovete sapere che il nostro secondo concerto come The SIDH è stato molto molto significativo per noi, abbiamo aperto il concerto di Hevia in Valle d’Aosta. Suonammo giusto una mezz’oretta prima del suo spettacolo, sul palco c’eravamo solo Io e Federico (Michael e Salvatore non erano ancora entrati nel progetto). Hevia ascoltò tutto il nostro concerto e quando scendemmo dal palco, nel Backstage, ci accolse con un bellissimo applauso. Fu bellissimo, dopodichè, salì sul palco e prima di iniziare il suo concerto disse: “Ho girato il mondo per molti anni, vedendo tantissimi gruppi musicali di ogni tipo, ma ora che ho visto il concerto di Iain e Federico posso finalmente dire che il futuro è arrivato, complimenti”. Fu uno dei più bei momenti della nostra vita e di li a poco nacque una bellissima amicizia con Josè Angel Hevia.

Il 28 ottobre esce il vostro secondo disco “Nitro”. Dal vostro esordio discografico ad oggi, come siete cambiati?
Siamo cambiati molto, le esperienze sono state tante. Il nostro primo disco è stato un altro mini traguardo, contiene brani molto diversi fra loro che tuttavia trasmettono molto delle nostre radici, si sente difatti l’impronta della musica celtica. Aver inserito brani con timbri diversi è servito anche per capire che tipo di direzione prendere e che scelta musicale preferisce il nostro pubblico. Nitro rappresenta ciò che siamo sul palco, ci piace saltare, ci piace far scatenare il pubblico, di conseguenza abbiamo cercato di trasmettere questa energia attraverso una scelta di brani potenti e dinamici, senza dimenticare i momenti di calma e dolcezza ovviamente.

Durante la fase di registrazione del disco quanta tensione c’é stata tra di voi? Chi é il polemico del gruppo?
Non c’è stata tensione, anzi! Questa esperienza in studio è stata fantastica per una serie infinita di motivi. Per prima cosa il bel rapporto che abbiamo con la Cramps Music ci ha permesso di entrare in studio decisi e fiduciosi, poi il nostro producer musicale, Jean Charles Carbone, è una persona davvero solare e divertente, registrare con lui è stato molto bello, risate continue ci hanno permesso di affrontare tutto con un buon umore!
Inoltre abbiamo caricato sui nostri Social una serie di video divertenti delle registrazioni, una sorta di diario per i nostri fan!
Non c’è un vero e proprio polemico nel gruppo, ci confrontiamo a vicenda di continuo cercando di migliorarci sempre, perciò ognuno, a modo suo, rappresenta una crescita per gli altri.

Un nome con il quale vi piacerebbe confrontarvi in futuro?
Sono tantissimi gli artisti con cui ci piacerebbe collaborare in futuro, dovremmo fare un elenco infinito 🙂 haha
Di sicuro i nostri sogni sarebbero grandi rappresentanti della musica elettronica, come Skrillex e Guetta, poi ci piacerebbe continuare le collaborazioni con Lindsey Stirling e molti altri. Chissà cosa ci riserva il futuro!

Parlatemi un pò della nomination come miglior album agli ‘Australian Celtic Music Awards 2015’.
Incrociamo le dita! Siamo stati segnalati come Best Album per un evento piuttosto raro nel mondo della musica World, si tratta degli Awards della musica celtica, in Australia. Le nomination verranno pubblicate a dicembre quindi speriamo davvero di poter partecipare.
Sarebbe una grande esperienza!

Chiudiamo con la domanda di rito: Quali sono i vostri progetti futuri? O perlomeno cosa ci proporrete nell’ imminente?
Nell’imminente ci saranno delle sorprese che non possiamo ancora svelare, ma per il futuro arriveranno nuovi videoclip e molta musica, un altro tour in Irlanda è alle porte e tra poco comunicheremo le date sui nostri Social. Insomma tante belle cose! Per quanto riguarda il Live stiamo lavorando al nuovo spettacolo con le nostre amiche INNOVA dal Nord Irlanda, ma non posso dire di piu!!! haha

Vi ringrazio per essere stati nostri ospiti e vi aspettiamo con le prossime novita su Radio Web Italia.
Grazie a voi! È stato un piacere! Un saluto a tutti e a presto.

Iscriviti alla Newsletter (17.282)

 

The SIDH
The SIDH
The SIDH
The SIDH

7 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *