Home | in Politica | Sciopero generale, Giorgio Napolitano: esasperazione non fa bene al paese
Giorgio Napolitano
Giorgio Napolitano

Sciopero generale, Giorgio Napolitano: esasperazione non fa bene al paese

“E’ bene che ci sia rispetto reciproco delle prerogative di ciascuno e non si vada a una esasperazione come quella di cui oggi abbiamo il segno. Non fa bene al Paese”. Così il capo dello Stato, Giorgio Napolitano, sullo sciopero generale di oggi, lasciando l’hotel torinese Principe di Piemonte.

“Mi auguro – ha aggiunto Napolitano – che si discuta sia le decisioni già prese come quelle della legge di riforma del mercato del lavoro, sia quella da prendere soprattutto per il rilancio dell’economia e dell’occupazione in un contesto europeo e si trovi la via di una discussione pacata. Naturalmente – ha concluso – il governo ha le sue prerogative e le ha anche il Parlamento e il sindacato ha il suo ruolo da svolgere”.

Iscriviti alla Newsletter (17.280)

 

Guarda anche...

Schulz e Napolitano

Schulz, Napolitano si dimette ma sua eredità indelebile in Italia e in Europa

Strasburgo, 14 gennaio 2015. “Il fatto che le dimissioni di Giorgio Napolitano avvengano oggi, al termine della presidenza italiana del Consiglio dell’Unione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi