Home | Televisione | 'Gomorra', attori felici che serie sia trasmessa su Rai Tre
Gomorra - La serie
Gomorra - La serie

'Gomorra', attori felici che serie sia trasmessa su Rai Tre

Marco D’Amore, l’attore che nella ‘Gomorra’ televisiva impersona Ciro l’immortale, a Capri,Hollywood si dice soddisfatto per la decisione della Rai di trasmettere la serie prodotta da Sky e Cattleya su Rai Tre a partire dal 10 gennaio con due episodi a settimana.

“Importante e’ stata la scelta della rete e del contenitore di qualita’ – osserva – sara’ ora a tutti chiaro lo spirito dell’operazione”. D’Amore, premiato a Capri anche per ‘Perez’, ci mette anche un po’ di ironia: “In Rai sono ravveduti. Per citare Sorrentino ne ‘Le conseguenze dell’amore’, non bisogna smettere mai di aver fiducia negli uomini. Nei mesi scorsi i vertici dell’azienda pubblica non avevano espresso pareri positivi su una serie che poteva rischiare di mitizzare la vita dei criminali”. Maria Pia Calzone aggiunge: “sono contenta che le persone che non hanno la tv a pagamento possano vedere la serie e capire lo spirito dell’operazione anche perche’ ogni puntata sara’ contestualizzata e introdotta al pubblico.

Assurdo che qualcuno abbia pensato che nuocesse all’immagine di Napoli”. Il suo personaggio, donna Imma, non tornera’ nella seconda serie (“almeno fino ad ora non sono stata contattata”), in lavorazione dal prossimo aprile con particolari ancora non resi noti. Venduta in piu’ di 100 paesi, compresi gli Usa, ‘Gomorra’ ha avuto un picco di 900 mila spettatori per Sky Atlantic. Il festival caprese prodotto da Pascal Vicedomini nella giornata inaugurale ha premiato il regista Sergio Sollima e gli attori della ‘serie dell’anno’. “Il motore di tutto e’ sempre Roberto Saviano – ricorda D’Amore – con lui abbiamo un contatto costante ed e’ lui che ispira e arricchisce i contenuti anche della seconda serie. Ci spiace non possa vivere libero. Capisco l’amarezza dei suoi ultimi tweet, ma certamente non vuole invitare i napoletani a scappare dalla propria citta’. Lui e’ molto vicino a Napoli”. Sulle ormai popolari parodie in rete, gli attori sono concordi: “I Jackal sono bravissimi, ma quelle battute non le faremo piu’. Sono diventate troppo popolari. Ci fa piacere che frasi come ‘stai senza pensieri’ siano modi di dire che nulla hanno piu’ a che fare con lo slang criminale”.

Iscriviti alla Newsletter (17.280)

 

Marco D'Amore
Marco D'Amore
Marco D'Amore
Marco D'Amore

Guarda anche...

American-Buffalo

Marco D’Amore in “American Buffalo” al Teatro Franco Parenti di Milano

Marco D’Amore in “American Buffalo” di David Mamet, dal 5 al 10 dicembre in scena …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi