Home | Interviste | Intervista ai Monkeys Of Tomorrow, terzi classificati al Festival Pub Italia 2015
Monkeys Of Tomorrow
Monkeys Of Tomorrow

Intervista ai Monkeys Of Tomorrow, terzi classificati al Festival Pub Italia 2015

Abbiamo avuto il piacere di intervistare il gruppo dei Monkeys Of Tomorrow, composto da Antonio Orrico (chitarra/cori),  Francesco Leone (chitarra),  Emanuele D’Ignazio (basso), Stefano Baccilieri (batteria).

Nel Maggio del 2013 arrivano alla finale gruppi emergenti al “TNT Music Contest” (contest calabrese che offriva l’apertura del concerto dei REZOPHONIC). Nel Gennaio del 2015 partecipano al Festival Pub Italia, classificandosi in terza posizione nella categoria band.

Ciao Ragazzi e benvenuti su Radio Web italia! I Monkeys Of Tomorrow nascono nel 2009. Cosa inizia da allora?

Emanuele: Ciao Barbara… beh,da allora inizia un progetto ed una storia fatta di amicizia,concerti e molti cambi di formazione.
Io, Francesco ed il nostro primo batterista venivamo da band differenti,ci siamo riuniti un giorno in sala prove e abbiamo deciso di provare cover di band che ci piacevano e tutt’ora ammiriamo..
Il discorso di fare musica nostra ed inediti venne dopo poco,quando si aggiunsero alla line-up Antonio (chitarra e seconda voce) ed il cantante, Marco.

Monkeys Of Tomorrow : come è nata l’idea di questo nome? Quali sono i retroscena nella scelta?

Emanuele: Volevamo un nome con un significato ben preciso,per noi il nome “scimmie del domani” è legato ad un idea di evoluzione,il mondo è in continuo mutamento da sempre,da scimmie e/o esseri primitivi siamo progrediti ed arrivati a noi,all’essere umano di oggi.
Lo stesso vale per la musica,dal mitico Mozart siamo arrivati a Skrrillex (purtroppo) ahah.

Quali artisti hanno influenzato maggiormente il vostro stile?

Emanuele: Abbiamo gusti simili ma anche diversi,ci accomunano quelli che provavamo in sala i primi tempi,come i Red Hot Chilli Peppers, Rage Against The Machine, S.O.A.D, ecc. ma ognuno di noi ha anche artisti e gusti suoi che non necessariamente condividono gli altri membri della band.

A novembre è uscito ‘Monkeys Of Tomorrow’, il nuovo Ep. Raccontateci un po’ come è nato e quali sono i temi trattati.

Emanuele: Si… è nato dalla voglia di avere un nostro prodotto “cartaceo e tangibile” tra le mani, dalla voglia di far sentire al pubblico un primo assaggio dei Monkeys Of Tomorrow, della musica che facciamo.

E’ stato registrato e mixato dagli amici e musicisti della The box studio, una nuova produzione in fase di crescita.
I temi presenti sono vari, si passa da temi seri come il tema della guerra o dell’amore (anche non corrisposto) a quelli più scherzosi e piccanti come quelli racchiusi nella traccia “Milf”.

A Gennaio partecipate al Festival Pub Italia arrivando terzi nella categoria band. Come è stata questa esperienza?

Antonio: Quella del Festival Pub Italia è stata un’esperienza molto utile per confrontarci al di fuori di Cosenza e della Calabria.
Se poi arrivano le soddisfazioni è anche meglio.
Emanuele: Colgo l’occasione per ringraziare tutto lo staff del festival e le persone che ci hanno seguito, lo staff della TMC web radio in primis che ci ha accompagnato in questa avventura con professionalità e simpatia.

Parliamo del panorama musicale italiano. Cosa ne pensate dei talent show?

Antonio: I talent show sono una grande opportunità, se solo si lasciasse sempre libera creatività all’artista.

Come vedete il panorama della musica emergente nella vostra città?

Antonio: La nostra città ha molto da offrire a livello di musica ed arte, ma le occasioni scarseggiano perché c’è molta richiesta e pochi posti o locali dove esibirsi.
Emanuele: C’è un movimento di band indipendenti che vuole farsi sentire, si chiama “Fallen interlude”,ne facciamo parte inieme ad altre band abbastanza conosciute nell’underground calabrese come Snapshot,Sugar for your lips e altre.

Un nome con il quale vi piacerebbe confrontarvi in futuro?

Emanuele: Come artista italiano ultimamente mi sto interessando molto a Caparezza,lo ascoltavo già da tempo ma per me il suo ultimo album è davvero un successo. Mi stuzzicherebbe l’idea di farci un featuring,lo vedo molto bene cantare e amalgamarsi al genere che facciamo.
Capa seguito da una band di scimmie, quanto sarebbe fantastico!?

Un’ultimissima domanda: quali saranno i vostri prossimi impegni?

Antonio: Al momento abbiamo dei brani inediti dalle sonorità grunge e quindi un cd in fase di costruzione, abbiamo dei live in programma e qualche altra news, per saperne di più e restare sempre aggiornati seguiteci su facebook, twitter e you tube… ne vedrete delle belle!

Vi ringrazio per essere stati nostri ospiti e vi aspettiamo con le prossime novità su Radio Web Italia!

Iscriviti alla Newsletter (16376)

 

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi