Home | Firenze | Spandau Ballet in concerto al Mandela Forum di Firenze
Spandau Ballet
Spandau Ballet

Spandau Ballet in concerto al Mandela Forum di Firenze

E’ Spandau Ballet mania! Di nuovo insieme dopo il “Reformation Tour” che nel 2009/2010 ne ha consacrato la reunion, gli Spandau Ballet tornano a calcare le scene italiane.

Sabato 28 marzo la storica band britannica sarà al Mandela Forum di Firenze (ore 21 ) per un ritorno che ha scatenato l’entusiasmo di vecchi e nuovi fan.
Un ritorno che non poteva non portare la firma di David Zard, l’organizzatore delle trionfali tournèe del 1985, 1986, 1987 e 1990. Sono disponibili gli ultimi biglietti. Le casse apriranno alle 17 e si potrà accedere al Mandela dalle ore 19. Inizio concerto ore 21.

Due ore di live in cui Tony Hadley e compagni ripercorreranno, attraverso capisaldi come “Highly Strung”, “Only When You Live”, “True”, “Through The Barricades” e “Gold”, una storia segnata da oltre 25 milioni di dischi, innumerevoli riconoscimenti e un seguito di pubblico che ha pochi eguali.

Del resto stiamo parlando di un gruppo che ha capeggiato le classifiche di Sua Maestà per oltre 500 settimane, rivaleggiando con i più grandi nomi della musica di tutti i tempi.

Il tour segue di pochi mesi l’uscita di “The Very Best of Spandau Ballet”, una raccolta di tutti i loro più grandi successi a cui si aggiungo tre nuove canzoni – “This is the love”, “Steal” e “Soul Boy” – prodotte dal leggendario discografico Trevor Horn, con il quale gli Spandau collaborarono per l’album ‘Instinction’.

Lo scorso settembre la band ha presentato in anteprima del film-documentario ‘Soulboys Of The Western World’ in un Royal Albert Hall completamente sold out, eseguendo alcune hit che furono la colonna sonora di un’intera generazione.

La kermesse è stata celebrata come un evento unico, trasmesso in diretta via satellite in centinaia di cinema: la band tornava al Royal Albert Hall per la prima volta dal lancio di “True”, aprile 1983.

Lo stesso entusiasmo registrato in ottobre al Festival del Cinema di Roma, dove gli Spandau Ballet hanno presentato il docu-film al pubblico italiano. Se non bastasse, c’è anche la trionfale ospitata all’ultimo Festival di Sanremo, con picchi di share tv al 50%. Adesso l’occasione per vederli e ascoltarli, in carne e ossa. Tony Hadley, Gary Kemp, Martin Kemp, Steve Norman e John Keeble sono in gran forma.

Gli Spandau Ballet sono una delle grandi band simbolo della Gran Bretagna, che dai suoi esordi come gruppo di amici con sogni di celebrità alla fine del 1970, ha venduto oltre 25 milioni di dischi, ottenuto numerosi dischi di platino e 23 singoli di successo in tutto il mondo. Non passò molto tempo prima che diventassero membri a pieno titolo del mondo dell’iconico Blitz Club e che si affermassero come uno dei migliori gruppi degli anni ’80. Trascorsi vent’anni, il gruppo si riformò nel 2009, intraprendendo un tour che fece il tutto esaurito. ‘Soul Boys Of The Western World’ segna la prima volta in cui la loro storia viene documentata in un film.

Iscriviti alla Newsletter (16493)

 

Guarda anche...

Spandau Ballet

Tony Hadley lascia gli Spandau Ballet

Tony Hadley, cantante del gruppo pop britannico Spandau Ballet, ha annunciato che è stato costretto …

tony-hadley

Tony Hadley in radio da venerdì il nuovo singolo “Santa Claus is coming to town”

La leggendaria voce degli Spandau Ballet, Tony Hadley, torna in radio con il nuovo singolo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi