Home | Tempo d'Europa | Il 50° Premio Theodor Heuss alla Corte di giustizia UE
Vassilios Skouris
Vassilios Skouris

Il 50° Premio Theodor Heuss alla Corte di giustizia UE

Lussemburgo, 15 giugno 2015. La Corte di giustizia dell’Unione europea si è vista attribuire, con il suo presidente Vassilios Skouris, il 50° Premio Theodor Heuss.

Il presidente Skouris, accompagnato da membri della Corte, ha ricevuto il premio della fondazione tedesca Theodor Heuss a Stoccarda, alla presenza del Presidente della Repubblica federale di Germania Joachim Gauck.

In quest’anno del cinquantenario, la consegna del premio è incentrata sul tema «Europa: il futuro di una speranza», scelto dalla fondazione Theodor Heuss in considerazione delle importanti sfide che l’Unione affronta e delle riserve nutrite da un certo numero di cittadini in merito all’azione delle Istituzioni europee.

Secondo la fondazione Theodor Heuss, la speranza è riposta in particolare nel rafforzamento dei diritti dei cittadini europei che, in forza della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, hanno carattere obbligatorio per tutte le Istituzioni. La Corte di giustizia – in quanto “guardiana” di tali diritti e dei principi che disciplinano lo stato di diritto – gode di un’ampia fiducia e rafforza, grazie alla sua giurisprudenza, i diritti fondamentali nell’era della digitalizzazione e della globalizzazione, come è dimostrato dalle sue sentenze rese nel 2014 in merito al diritto all’oblio e alla conservazione ingiustificata dei dati.

La Fondazione ha di conseguenza ritenuto di attribuirle il 50° Premio Theodor Heuss quale ricompensa per la sua azione per la promozione dei diritti dei cittadini europei nel suo ruolo di custode dell’unità giuridica e dello stato di diritto nell’Unione europea.

La fondazione Theodor Heuss, politicamente indipendente, porta il nome del primo Presidente della Repubblica federale di Germania, che ha esercitato le sue funzioni dal 1949 al 1959. E’ stata creata nel 1964, dopo la sua morte, da Hildegard Hamm-Brücher, da suo figlio Ernst Ludwig Heuss e da una cerchia di amici per ricompensare, in ricordo della persona e dell’opera politica di Theodor Heuss, esempi di impegno sociale, di coraggio civico e di azioni volte a rafforzare la democrazia. La fondazione intende così «porre l’accento su qualcosa che deve essere fatto e realizzato nella nostra democrazia senza che sia stato finora completato». Ogni anno, dal 1965, il Premio Theodor Heuss è assegnato a personalità o ad organizzazioni che operano chiaramente in tal senso.

Iscriviti alla Newsletter (16711)

 

Guarda anche...

Vassilios-Skouris

Al presidente Vassilios Skouris un Liber Amicorum per celebrare i 12 anni a capo della Corte di giustizia UE

Lussemburgo, 22 agosto 2015. In occasione dei dodici anni trascorsi da Vassilios Skouris alla presidenza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi