Home | Eventi | Il Blue Note si espande, nuove sedi in Cina e nelle Hawaii
Marsalis
Marsalis

Il Blue Note si espande, nuove sedi in Cina e nelle Hawaii

BLUE NOTE, brand mondiale universalmente noto come sinonimo di musica di qualità, si espande con nuove aperture in Cina e nelle Hawaii. Già presente in Giappone, il Blue Note aprirà infatti la prima sede cinese a Pechino entro marzo 2016, e, nell’arco dei prossimi tre anni, due nuovi club anche a Shanghai e a Taipei.
Oltre a questo, nell’arco del prossimo anno Blue Note aprirà anche una nuova sede sulla spiaggia di Waikiki, nelle Hawaii, con spettacoli 7 giorni su 7.

Continua così ad espandersi in tutto il mondo il Blue Note, storico jazz club di New York, la cui unica sede italiana si trova a Milano, in via Borsieri 37. Quest’anno, il jazz club milanese rimarrà aperto per tutta l’estate in occasione di Expo 2015, proponendo così spettacoli di grandi artisti che rispondono a tutte le esigenze: dal jazz al pop, passando per il rhythm and blues, blues e molto altro.

Ecco i prossimi appuntamenti del mese di luglio, che si preannuncia ricco di grandi nomi: la famosa band raggae TriAd Vibration (1 luglio), la voce sofisticata ed elegante di Sarah Jane Morris (2, 3 e 4 luglio), i virtuosismi di Greta Panettieri (5 luglio), due serate movimentate dal ritmo della fusion band The Yellowjackets (7 e 8 luglio), il cinque volte vincitore di un Grammy Robert Cray con la sua band (9 luglio), la poetessa di strada Suzanne Vega (10 luglio), il jazz travolgente di James Carter Organ Trio (11 luglio), Danilo Pérez, John Patitucci, Brian Blade con il loro progetto Children of The Light (12 luglio), il pianista sudafricano, re dell’improvvisazione Abdullah Ibrahim con il suo Mukashi Trio (14 e 15 luglio), il tocco magico della pianista giapponese Chihiro Yamanaka (16 luglio), il pluripremiato cantautore e chitarrista Christopher Cross (17 e 18 luglio), il celebre sassofonista Branford Marsalis (19 luglio), il guitar hero del jazz Bill Frisell (21 luglio), la storica band degli Area (22 luglio), l’armonia esplosiva delle voci a cappella dei Take 6 (23 e 24 luglio), il trombettista jazz Roy Hargrove insieme al suo famoso quintetto (25 luglio), il jazz puro del Trio M/E/D feat. Peter Erskine, Rita Marcotulli, Palle Danielsson (26 luglio), lo spettacolo Marilyn in Jazz dedicato alla grande diva di Hollywood (28 luglio), il pianista sperimentale Robert Glasper (29 luglio), la cantante spagnola Sandra Carrasco (30 luglio) ed, infine, il grande gentleman della musica jazz rock Brian Auger con il suo spettacolo Brian Auger’s Oblivion Express (31 luglio).

Anche per il mese di agosto, Blue Note si conferma come uno dei punti di riferimento nella scena milanese e non solo, proponendo una serie di nomi imperdibili. Questi i primi concerti in programma per il mese di agosto: il grande Brian Auger con il suo spettacolo Brian Auger’s Oblivion Express (1 agosto) e il concerto del chitarrista, leader universale della scena fusion, Lee Ritenour, insieme al leggendario compositore e pianista Dave Grusin (5 e 6 agosto).

Oltre a questi appuntamenti, quest’estate Blue Note collabora con Estathè Market Sound, il festival di musica, divertimento e street food che animerà l’area dei Mercati Generali di Milano fino al 31 ottobre, dando vita a BLUE NOTE SUNDAY MUSIC VILLAGE, appuntamento domenicale mensile, e a BLUE NOTE SUMMER STAGE, concerti sul main stage dell’Estathè Market Sound.
Il prossimo appuntamento del Blue Note Sunday Summer Stage è fissato per l’1 agosto, con il concerto degli INCOGNITO, i pionieri dell’acid jazz (biglietti in vendita sui circuiti Ticketone, Vivaticket, Mailticket e Bluenotemilano.com).

Il BLUE NOTE MILANO, che ha aperto i battenti nel 2003, si estende su una superficie di 1000 metri quadrati con 300 posti a sedere su 3 diversi livelli. L’atmosfera è quella di un elegante jazz club, e da ogni posizione della platea e della balconata lo spettatore può ascoltare le esibizioni di artisti di fama internazionale con il massimo della qualità acustica. La struttura e le dimensioni del locale permettono a tutti di essere ad un passo dai musicisti e godersi appieno il concerto.
Come vuole la tradizione ereditata dal leggendario club del Greenwich Village, una serata al Blue Note è anche l’occasione per poter vivere al meglio il binomio musica e cibo. Il servizio si effettua nella stessa sala dei concerti ed offre una cucina semplice ma raffinata, con specialità italiane ed internazionali, un’ampia selezione di vini italiani e francesi, più di 200 cocktail e liquori dal bar e quell’atmosfera speciale che solo il contatto ravvicinato con i grandi artisti, tipico del jazz club, può creare.

Iscriviti alla Newsletter (16713)

 

Guarda anche...

james-blood-ulmer

Blue Note di Milano: tutta la programmazione di novembre

Gli ultimi due mesi di programmazione del 2016 si preannunciano esplosivi per il BLUE NOTE …

nocciole

Salute: da nocciole turche a pesce vietnamita, in lista nera

Dalle nocciole turche alle arachidi dalla Cina inquinate da aflatossine cancerogene fino alle spezie dall’India, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi