Home | Universal | Keith Richards: il 18 settembre esce ‘Crosseyed Heart’, il terzo album da solista
Keith Richards
Keith Richards

Keith Richards: il 18 settembre esce ‘Crosseyed Heart’, il terzo album da solista

Finalmente l’annuncio tanto atteso è arrivato. Il prossimo 18 settembre uscirà CROSSEYED HEART, il terzo album da solista – il primo negli ultimi 20 anni – della leggenda del rock KEITH RICHARDS.

Le 15 tracce contenute in “CROSSEYED HEART” racchiudono tutto ciò che ha reso Keith Richards quello che è, uno dei più celebrati talenti del XX secolo, è un viaggio musicale che spazia dal reggae al rock, dal country al blues.

Il primo assaggio dell’album è previsto per venerdì 17 luglio con “Trouble”, il primo, esplosivo singolo, dove Keith Richards, che ne è autore insieme a Steve Jordan, è protagonista assoluto suonando chitarra elettrica e acustica, basso e cantando addirittura anche nei cori. Non è mancato il sostegno dei vecchi amici Steve Jordan alla batteria, Waddy Wachtel alla chitarra e Bernard Fowler ai cori.

“E’ stata una figata fare questo disco e lavorare ancora insieme a Steve e Waddy”, ha detto Keith Richards. “Non c’è niente come entrare in studio senza avere la minima idea di quello che ne verrà fuori. Se siete in cerca di ‘trouble’ siete venuti nel posto giusto”.

Keith Richards ha scritto o collaborato alla scrittura della maggior parte dei brani, molti con Steve Jordan, coproduttore dell’album. In evidenza “Robbed Blind”, dal sapore struggente del country, la reaggeggiante “Love Overdue”, “Blues In The Morning”, dal titolo azzeccatissimo, ma anche le collaborazioni con svariati artisti, in particolare in “Illusion”, scritta e cantata insieme a Norah Jones.

In “CROSSEYED HEART” Keith Richards, che suona chitarra elettrica, acustica, basso e pianoforte, è supportato dal chitarrista Waddy Wachtel, da Steve Jordan alla batteria e ai cori, dal tastierista Ivan Neville e dalla corista Sarah Dash, componente degli X-Pensive Winos, che lo hanno accompagnato nel suo precedente disco da solista.
Altri musicisti hanno contribuito alla realizzazione di singole tracce come il compositore Stax e il tastierista Spooner Oldham in “Lovers Plea”, Larry Campbell alla chitarra pedal steel in “Robbed Blind” Aaron Neville ai cori in “Nothing On Me” e il caro amico Bobby Keys al sassofono in “Amnesia” e “Blues In The Morning”.

Gli altri album da solista di Keith Richards sono “Talk Is Cheap” del 1988 e “Main Offender” del 1992, a cui si aggiunge “Live at the Hollywood Palladium, December 15, 1988”.

Iscriviti alla Newsletter (16713)

 

Guarda anche...

Bruce-Springsteen

Le leggende del rock scendono in campo in sostegno dei rifugiati

Keith Richards, Robert Plant e Bruce Springsteen sono solo alcune delle star che hanno preso …

keith-richards-robert-plant

Keith Richards, Robert Plant e tanti altri artisti per ‘We Are Not Afraid’

Keith Richards, Robert Plant e Iggy Pop sono tra i 175 artisti che appoggiano la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi