Home | Artisti | I 10 libri preferiti di Michael Stipe
Michael-Stipe

I 10 libri preferiti di Michael Stipe

Michael Stipe non è solo l’ex frontman dei REM, ma è anche uno dei produttori e artisti più importanti negli ultimi anni.

L’artista ha rivelato al New York Times una lista dei suoi dieci libri preferiti, che porterebbe su un’isola deserta. Durante i suoi anni come compositore dei REM, Michael ha sempre detto che i libri che leggeva sono stati una delle sue influenze principali per la composizione dei testi delle sue canzoni.
– Complete Works di Arthur Rimbaud
– On The Road di Jack Kerouac
– Dhalgren di Samuel R. Delaney
– Breakfast Of Champions di Kurt Vonnegut
– All Families Are Psychotic di Douglas Coupland
– Lolita di Vladimir Nabokov
– Play It As It Lays di Joan Didion
– Four Plays di Aristophanes translated di William Arrowsmith
– Bonjour Tristesse di Françoise Sagan
– Just Kids di Patti Smith

Iscriviti alla Newsletter (16713)

 

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi