Home | Tempo d'Europa | Al presidente Vassilios Skouris un Liber Amicorum per celebrare i 12 anni a capo della Corte di giustizia UE
Vassilios-Skouris

Al presidente Vassilios Skouris un Liber Amicorum per celebrare i 12 anni a capo della Corte di giustizia UE

Lussemburgo, 22 agosto 2015. In occasione dei dodici anni trascorsi da Vassilios Skouris alla presidenza della Corte di giustizia dell’Unione europea, un comitato di membri della Corte ha promosso la pubblicazione di un Liber Amicorum, che raccoglie i contributi di numerosi membri, effettivi ed emeriti, che hanno esercitato le loro funzioni sotto la sua presidenza. Il Liber Amicorum è stato consegnato al presidente Skouris da Antonio Tizzano, presidente di tale comitato in qualità di decano dell’istituzione, alla chiusura di un convegno sul tema «La Corte di giustizia dell’Unione europea sotto la presidenza di Vassilios Skouris».

In tale occasione, diverse personalità che, nell’ambito delle loro funzioni, hanno avuto rapporti con la Corte di giustizia, fornendo così il loro contributo alla sua attività tra il 2003 e il 2015, hanno portato la loro testimonianza, amichevolmente presieduti da Jean-Marc Sauvé, vicepresidente del Consiglio di Stato francese: diversi magistrati appartenenti a corti costituzionali e supreme nazionali, che sono anche membri del comitato previsto dall’articolo 255 TFUE, Andreas Vosskuhle, presidente della Corte costituzionale federale tedesca, Pauline Koskelo, già presidente della Corte suprema di Finlandia e giudice della Corte europea dei diritti dell’uomo, Lord Mance, giudice della Corte suprema del Regno Unito, e Péter Paczolay, già presidente della Corte costituzionale di Ungheria.

Tre rappresentanti delle istituzioni europee, Freddy Drexler, giureconsulto del Parlamento europeo, Hubert Legal, direttore generale del servizio giuridico e giureconsulto del Consiglio dell’Unione europea, e Luis Romero Requena, direttore generale del servizio giuridico della Commissione europea, hanno pronunciato anch’essi un’allocuzione, seguiti da Inguss Kalniņš, in qualità di agente dello Stato membro incaricato della presidenza del Consiglio dell’Unione europea, e da Maria Slazak, presidente del Consiglio degli ordini forensi europei.

Marc Jaeger, presidente del Tribunale dell’Unione europea, e Sean van Raepenbusch, presidente del Tribunale della funzione pubblica, hanno concluso l’omaggio al giudice Skouris.

Vassilios Skouris, cittadino greco, ha assunto l’8 giugno 1999 la carica di giudice della Corte di giustizia. Dal 7 ottobre 2003 è presidente della Corte e rappresenta così l’intera l’istituzione da dodici anni. Il suo mandato sta per concludersi: lascerà la Corte di giustizia in occasione del prossimo rinnovo parziale dei giudici, l’ottobre prossimo.

Iscriviti alla Newsletter (16711)

 

Guarda anche...

Vassilios Skouris

Il 50° Premio Theodor Heuss alla Corte di giustizia UE

Lussemburgo, 15 giugno 2015. La Corte di giustizia dell’Unione europea si è vista attribuire, con …

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi