Home | Eventi | Ultimi grandi appuntamenti a Villa Ada
I Love Comico

Ultimi grandi appuntamenti a Villa Ada

Si chiude la grande stagione comica di Villa Ada con quattro grandi serate.
Mercoledì 2 settembre Maurizio Mattioli e Pietro Romano tornano, dopo il grande debutto al Teatro Brancaccio di Roma, nello storica commedia musicale Il Conte Tacchia.
Giovedì 3 settembre, prima del ritorno alla tv con “Tale e Quale”, torna in scena Max Giusti con in 30 Anni di Personaggi con la partecipazione della SuperMax Band e Sarah Jane Olog.
Venerdì 4 e sabato 5 settembre straordinaria chiusura con Antonio Giuliani in Confusion.

mercoledì 2 settembre – Maurizio Mattioli e Pietro Romano in “Il Conte Tacchia”
regia di Gino Landi
ACHILLE MELLINI presenta MAURIZIO MATTIOLI nel ruolo del Principe
PIETRO ROMANO nel ruolo del Conte Tacchia oltre 22 artisti in scena
“IL CONTE TACCHIA” di Toni Fornari
Musiche di Enrico Blatti
Regia di GINO LANDI

“Il Conte Tacchia” tratteggia con grande comicità e garbo una delle figure più celebri di Roma a cavallo tra l’800 e il 900. Adriano Bennicelli, detto Conte Tacchia, con le sue rocambolesche avventure diverte ed emoziona.

Dopo averci stupito nei panni di Mastro Titta, l’istrionico Maurizio Mattioli, il più grande rappresentante della romanità dei nostri giorni, qui nel ruolo del Principe, è pronto a far rivivere ancestrali avventure.
Venti canzoni originali, composte dal maestro Enrico Blatti, per raccontare un’epoca lontana.
Una favola ideata da uno degli autori più popolari del panorama teatrale, Toni Fornari.

Una regia, energica e moderna che attinge da un glorioso passato, si innerva nel presente e conquista il futuro, curata magistralmente dall’indiscusso maestro della commedia musicale italiana, Gino Landi.

PROGETTO ROMANITA’

Questo spettacolo, grazie anche al prestigio del Teatro Brancaccio, vuol fungere da cassa di risonanza all’ormai sempre più noto “progetto romanità”, ideato da Achille Mellini, direttore artistico del Teatro Tirso De Molina, che ripresenta al pubblico la stella del suo “vivaio”, il talentuoso Pietro Romano.

Il progetto, che accoglie sempre più consensi da parte di molti artisti affermati, ha come obiettivo primario custodire, difendere e divulgare le origini e l’evoluzione di una cultura millenaria, come quella romana.

giovedì 3 settembre – MAX GIUSTI in “30 Anni di Personaggi” con la partecipazione della SuperMax Band e Sarah Jane Olog di Giusti – Terenzi – Rinaldi
Max Giusti, che festeggia i trent’anni di carriera nel 2015, sbarca a Villa Ada con lo spettacolo “30 Anni di Personaggi“: l’attore, presentatore, doppiatore e comico porta in scena una rappresentazione all’insegna dell’attualità, che non disdegna uno sguardo verso la situazione politica dell’Italia di oggi ma che usa sempre ed esclusivamente il linguaggio comico dell’istrionico (questa volta è proprio il caso di dirlo) Max Giusti.

Fa parlare senza filtri i suoi personaggi, quelli che lo hanno accompagnato per tutto questo tempo: sarà nei panni del prete detective Don Matteo, il cantante più sensibile Patrizio Cantamore, gli storici Claudio Lotito, Al Bano e Cristiano Malgioglio, che lo hanno reso noto nel programma tv “Quelli che il calcio” e tanti altri ancora…

Tutti i personaggi vengono introdotti dai monologhi dello stesso Max che, partendo dall’attualità, racconta i tempi di oggi all’insegna della spending review, per arrivare poi a toccare temi più emozionali come i figli, i genitori, il primo amore e le difficoltà della vita di coppia.

Sul palco con lui la storica SuperMax Band e SarahJane Olog, fresca finalista a “The Voice of Italy”.

venerdì 4 e sabato 5 settembre – ANTONIO GIULIANI in “Confusion” di Antonio Giuliani e Maurizio Francabandiera
Confusion, la confusione, una confusione totale… nella lingua, nei rapporti, in tutto quello che ci circonda.

L’insicurezza è senza dubbio la linea sottile che determina uno stato confusionale; non siamo più liberi di agire, di pensare, abbiamo soppresso la nostra spontaneità relegando tutto all’uniformità dei tempi che stiamo vivendo. Confusion, altro non è che un viaggio ironico e dissacrante sulle nevrosi e gli atteggiamenti, sul comportamento quotidiano che mette in risalto il nostro stato di incomunicabilità.

L’antidoto comunque esiste. Tutto questo si può arginare con l’autoironia, una satira individuale che ci porta a capire che forse siamo giunti al momento di voltare pagina.

Ogni spettacolo è padrone del tempo in cui viene rappresentato; Antonio Giuliani ovviamente non è un “portatore” di verità né un icona da seguire… è semplicemente un Artista che mette in risalto quella confusione che spesso ci travolge e che non ci fa vivere la naturalezza delle cose, nel rispetto del pubblico, giudice attento e sovrano che declama il verdetto alla fine di ogni spettacolo con l’applauso, il vero “cachet” di un artista.

Anche Erich Fromm, tanto per citarne uno bravo (se uno le cose le sa, le dice), fu assalito dalla confusione… Uno dei suoi punti interrogativi era “avere o essere?” Noi romani la soluzione l’abbiamo sempre avuta: “preferisco essere, cosi posso avere”. Non è forse questa la degna conclusione per risolvere la nostra “confusion”?

Iscriviti alla Newsletter (16712)

 

Guarda anche...

antonio-giuliani

Antonio Giuliani: dal 26 ottobre al Teatro Olimpico con “Peace”

Antonio Giuliani torna dal 26 al 30 ottobre al Teatro Olimpico con il nuovissimo spettacolo …

Carlo Verdone

Carlo Verdone: domani alla Social Media Week Roma

Prosegue la terza edizione capitolina della Social Media Week (SMW), uno tra i dieci eventi …

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi