Home | Artisti | Stef Burns: esce il video del nuovo singolo ‘Heaven is Blue’
Stef Burns

Stef Burns: esce il video del nuovo singolo ‘Heaven is Blue’

Reduce dal LiveKom015 e dal tour estivo con la sua band, Stef Burns torna a breve in Italia per una serie di appuntamenti e per promuovere l’uscita del video del nuovo singolo HEAVEN IS BLUE, in radio proprio in questo periodo. Il brano è tratto dall’ ultimo album Roots & Wings, che il chitarrista-cantante ha portato in giro con successo durante l’estate in versione power trio, con Stu Hamm al basso (Steve Vai, Frank Gambale, Joe Satriani) e l’ormai consolidato Juan Van Emmerloot alla batteria.

Molto semplice e immediato, Heaven is Blue è stato girato dallo stesso Stef Burns con l’iPhone durante le vacanze con la sua famiglia nel meraviglioso Salento. Il video si alimenta di una serie di primi piani dell’artista che passeggia lungomare ed una divertente sequenza di personaggi che si divertono, ballano e cantano sulla spiaggia, in un clima allegro e spensierato, con un finale inaspettato.

“E’ un video realizzato con lo spirito del “vivere il momento”, divertendosi su una spiaggia del bellissimo Salento” – racconta Stef – “Volevo passeggiare vicino al mare cantando la mia canzone e vedere cosa sarebbe successo. Una sorta di home movie, o meglio, un selfie di tre minuti in spiaggia con amici, famiglia e anche altre persone che non conoscevo. Il Salento è un posto che porto nel cuore, e quindi, è anche un omaggio al Salento. Heaven is Blue, scritto con Juan van Emmerloot, parla di come capire e risolvere le cose strada facendo. E… la magia della fiducia”.

Tra i primi appuntamenti della stagione si segnala la partecipazione di Stef Burns a due fiere della musica il MAF a Fiorano M. (MO), il 13, e al Music Wall di Pizzighettone (CR) il 20 settembre, che anticipano la nuova serie di concerti che quest’inverno, oltre all’Italia, farà tappa anche in alcune città europee.

Roots & Wings è un lavoro in cui a fare la differenza, sono la varietà di stili e una produzione che, allo stesso tempo, appare old school, ma anche terribilmente moderna: rock classico che strizza l’occhio agli anni settanta e ottanta, quelli della sua formazione, ma che non ha paura di confrontarsi con il presente e di lasciarsi alle spalle alcune certezze del suo passato solista. Per la prima volta, infatti, il chitarrista americano si presenta nella triplice veste di autore, musicista, ma soprattutto cantante e lo fa con una naturalezza sorprendente dimostrando anche di potersi confrontare su più registri. Gli echi musicali sono molteplici e continui e rimandano tanto alle esperienze personali di Stef (l’Alice Cooper più radiofonico, le melodie di Vasco e una spruzzata di Huey Lewis & the News), quanto ai gruppi amati nel corso della propria vita, tra i quali spesso fanno capolino Queen, Van Halen e Foo Fighters, con il faro dell’idolo Jimi Hendrix sempre stabile all’orizzonte: What Doesn’t Kill Us, Something Beautiful, Home Again, e la title track sono i pilastri di un disco che non finisce di stupire nemmeno dopo diversi ascolti.

Iscriviti alla Newsletter (16713)

 

Guarda anche...

Vasco Rossi

Vasco Rossi: un concerto a Modena per 40 anni di carriera

“Modena… Modena Park, il concerto ‘epocale’, più atteso del 2017, ci sarà! Con un inevitabile …

Vasco Rossi

VASCONONSTOP: esce oggi la prima antologia storica con 4 inediti

VASCONONSTOP la prima antologia storica e “monumentale” 69 canzoni in ordine cronologico dall’ultima alla prima …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi