Home | Manifestazioni | Medimex, tre giorni al centro della musica
Medimex di Bari

Medimex, tre giorni al centro della musica

Dal 29 al 31 ottobre, 3 giorni al centro della musica, che al Medimex – il salone dell’innovazione musicale promosso nel padiglione più all’avanguardia della Fiera del Levante di Bari da Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale – diventa esperienza, scambio e conoscenza aperta a tutti e con i più autorevoli protagonisti del mercato mondiale: dai grandi artisti ai direttori dei festival internazionali più importanti, dalle major alle etichette indipendenti sino alle più autorevoli istituzioni culturali. Una vera e propria città della musica, progettata su una superficie di 20mila metri quadrati con 100 espositori da tutto il mondo, oltre 200 ospiti provenienti da 27 Paesi e 150 eventi (escluse le iniziative collaterali) in tre giorni, tra cui 40 concerti su 5 palchi e 70 appuntamenti in 6 spazi, tra incontri d’autore, panel, case history, face to face(s) e presentazioni. Sono i numeri della quinta edizione del Medimex 2015, che da un lato diventa sempre più manifestazione di tutta la Puglia con il coinvolgimento di operatori dell’intera regione e dall’altro si conferma punto di riferimento per la scena musicale italiana ed internazionale.

Particolarmente ricco si presenta lo spazio dedicato all’attività live. La popstar australiana Natalie Imbruglia, la cantautrice siciliana Carmen Consoli e la «Patti Smith del Magreb» Hindi Zahra saranno le regine del grande spettacolo dei concerti, in programma il 29 e 30 ottobre dalle ore 21.30, all’intero del quale il Medimex presenterà altri tredici concerti di alcuni dei progetti più interessanti della scena musicale italiana e internazionale. Musica suonata anche durante il giorno nello spazio espositivo con ben 25 showcase. Il programma prevede gli unplugged degli artisti promossi dagli espositori, tra cui Assomusica, Musicraiser, Primo Maggio e PMI (attesi, tra i tanti, Kutso, Caccamo e Santa Margaret). Mentre sul palco dedicato alla musica pugliese, il Medimex presenterà gli artisti che hanno prodotto nel 2015 un progetto discografico sostenuto da Puglia Sounds, tra cui Radiodervish, Erica Mou, Raffaele Casarano e Carolina Bubbico.
Prestigiosi anche i nomi dei protagonisti della sezione «Incontri d’autore», dove spicca la presenza di Brian Eno, leggenda vivente del rock che il pubblico del Medimex apprezzerà anche in veste di visual artist nella prima mondiale di Light Paintings, installazione in programma dal 29 ottobre al 14 novembre al Teatro Margherita (in collaborazione con Comune di Bari – Assessorato alle Culture, Turismo, Partecipazione, Attuazione del Programma). Oltre al fondatore dei Roxy Music, ospiti degli «Incontri d’autore» saranno Gianna Nannini (per lei anche una conferenza stampa di presentazione del nuovo disco Hitstory in uscita il 30 ottobre), Carmen Consoli, il compositore di colonne sonore per il regista Paolo Sorrentino, David Lang, il collettivo Deproducers (Max Casacci, Vittorio Cosma, Gianni Maroccolo e Riccardo Sinigallia) gli scrittori Erri De Luca, Gianluca Carofiglio e Giancarlo De Cataldo e – per celebrare i rispettivi venticinque anni di carriera – Ludovico Einaudi, i Sud Sound System e Vinicio Capossela, che per festeggiare quest’importante traguardo al Medimex sarà ospite anche per presentare il nuovo romanzo, Il paese dei coppoloni e il nuovo film Nel paese dei coppoloni in anteprima. Negli «Incontri d’autore» si racconteranno, inoltre, i nuovi fenomeni della musica italiana, il rapper Ensi, Lo Stato Sociale, Francesca Michielin e due vincitori dell’Academy Medimex, The Kolors («artista rivelazione») e Lorenzo Fragola («migliore opera prima»), che in questo speciale riconoscimento figurano accanto a Jovanotti («migliore spettacolo dal vivo», «miglior album» e «migliore videoclip») e Laura Pausini («migliore artista italiana all’estero»).

Tra i punti di riferimento per il music business internazionale arriveranno direttori artistici ed esperti in organizzazione, produzione e promozione dai festival e dalle esperienze di spettacolo dal vivo più importanti su scala planetaria, tra cui Stacey Willhelm del South by Southwest di Austin (USA), Chris Garrit, il «sindaco di notte» di Groningen, la città olandese della nightlife e dell’Eurosonic, Malcolm Haynes di Glastonbury (Gran Bretagna), Enrik Rasmussem di Roskilde (Danimarca), Izzy Loicaono di Great Escape (Gran Bretagna) e Peter Smidt del c/o pop Festival (Germania), che al Medimex racconteranno episodi, aneddoti e situazioni di esperienze diventate dei veri e propri casi mondiali.

Numerosi i panel in programma con relatori italiani e stranieri che porteranno una testimonianza diretta su numerosi temi, dalla rivoluzione digitale al rapporto tra musica e letteratura, dalla rivoluzione digitale alla tutela dei diritti dei creatori, sino ai rapporti tra musica web, occasioni uniche di conoscenza per il pubblico e gli operatori che visiteranno il salone. Su questi argomenti si confronteranno in «Autori del cambiamento» i vertici della SIAE, Filippo Sugar (presidente) e Gaetano Blandini (direttore generale) con Manuel Agnelli (Afterhours), Federico Ferrazza (direttore di Wired), Antonio Princigalli (coordinatore di Puglia Sounds e Medimex) e altri ospiti, mentre i rappresentanti della major discografiche, Marco Alboni (Warner Music Italy), Alessandro Massara (Universal Music Italia) e Andrea Rosi (Sony Music Italy) faranno tavola rotonda con Enzo Mazza (CEO FIMI) in «View from the top» a cura della FIMI. Di digitale si discuterà anche in un panel promosso dalla PMI e animato dal giornalista Paolo Giordano, dai quattro musicisti-produttori Vittorio Cosma, Gianni Maroccolo, Riccardo Sinigallia e Max Casacci (il collettivo Deproducers), da Dario Giovannini (direttore generale Carosello Records), Matt Parnell (Legal and Business Affair, WIN) e Paolo Agoglia (direttore ufficio legislativo SIAE), e in un altro che avrà come protagonisti Giuseppe Mosca (Tim Music), Luca Stante (Believe), Claudio Ferrante (Artist First), Tonia Maffeo (Spreaker), Daniel Plentz (Musicraiser) e Cinzia Rinelli (Deezer). Si farà anche il punto sulla situazione della musica dal vivo in Europa con il presidente di Assomusica, Vincenzo Spera, e il rappresentate della Direzione Generale Cultura della Commissione Europea, Alessandro Senesi. Sul ruolo della musica italiana all’estero, Attilio Perissinotti (BPM Concerti), Stefano Pesca (Vertical Stage) e Titti Santini (Ponderosa) proporranno un focus con Stacey Willhelm (South by Southwest), mentre del fenomeno dei dj pugliesi che si sono affermati su scala internazionale parleranno i diretti protagonisti Luca Agnelli, Nicola Conte, Congorock e Gaty Lopez. Previsti, inoltre, incontri di approfondimento sulla musica nei Paesi in guerra in Medio Oriente (panel con Valerio Corzani, Nabil Salameh, Rania Elias Khoury, Brahim Mazned, Bachar Mar-Khalifé e Alain Weber), sul contributo del jazz alle emergenze sociali, come la ricostruzione de L’Aquila (panel a cura di I-Jazz), sui rapporti tra musica e ambiente (workshop «EEM») e sul management musicale internazionale (workshop «IMMF»). E il programma prevede, ancora, i workshop con André Faleiros, talent scout del Cirque du Soleil, i ricercatori dell’Ircam di Parigi, il principale centro di ricerca acustica ed elettronica e punto di riferimento per la musica contemporanea, e i responsabili di YouTube, che spiegheranno ai partecipanti come ottimizzare il proprio canale.
Quest’anno il salone del Medimex diventa una vera e propria città della musica, uno spazio interattivo e dinamico funzionale alle curiosità e agli interessi di pubblico e operatori. Al centro è situata la zona expo, suddivisa in 5 macro-aree: «strumenti musicali e servizi», «live» (festival, agenzie e altri soggetti legati alla promozione e organizzazione di musica dal vivo), «discografia» (ci sarà anche una sezione destinata ai cultori del vinile), «media» e «istituzioni». Tutt’intorno, spazi riservati a iniziative di approfondimento, un’area giochi a tema musicale, un planetario, il Cubled (un’installazione audiovisiva del produttore Giuseppe Acito), la Casa dell’Hip Hop, una sala riservata alla mostra «Musica nomade» e un’altra alle tavole di «Jazz Comics», oltre a due aree per le iniziative della Feltrinelli e della SIAE.

Previsti gli stand di operatori musicali, festival, etichette discografiche, media, istituzioni culturali e associazioni di categoria italiane e internazionali che consentono a visitatori e operatori di entrare in contatto con tutti gli aspetti e le novità del mondo musicale mondiale. Saranno presenti Abusuan-Bari in Jazz, Addvalue.consulting, Agenzia Regionale del Turismo Pugliapromozione, A.G.I.S. Puglia e Basilicata, Almoharek/eka3, AMGDisk Factory, ARCI Real (Rete Arci Musica Live), Associazione ACEP (Autori, Compositori, Editori e Produttori), Associazione I-Jazz, Associazione Liolà, Assodeejay-Associazione Nazionale Deejay Artisti Esecutori, AudioCoop, Assomusica, Bass Culture srl, Believe Digitale, Blogfoolk, BookSharing.net, Camera del Lavoro Metropolitana e Provinciale di Bari, Compagnia Mura di Flamenco Andaluso, Comune di Foggia, Concerto Primo Maggio, Conservatorio di Musica Niccolò Piccinni, Digressione Music, Dilinò, Distretto Produttivo Puglia Creativa, Dodicilune, Emergency, EEMusic, European Jazz Network, Espirito Mundo/Quorum, Exploiding Bands, Farina Pianoforti, Faro Records di Luigi Fasanella, Finisterre, Fira Mediterrania di Manresa, Fondazione La Notte della Taranta, Fondazione Musica per Roma-Parco della Musica Records, .iltuocdpersonalizzato.it, La Gazzetta del Mezzogiorno, La Feltrinelli, Goodfellas, iCompany, Il Fatto Quotidiano, Il Manifesto, Interarts-Culture for All (Kosovo), IRCAM, L’Alternativa Srl-Sziget Festival-Balaton, La Feltrinelli, M.C.Music Records, Marangi Pianoforti Steinway & Sons, Martelabel, MK Records, Multimedia Press srl, Musicalista, Musicraiser, Napolitano Strumenti Musicali (Yamaha Music Europe Branch Italy), Note Legali, Nuovo Imaie, Officine degli Esordi, Officine della Musica, Onstage Magazine, Orfeo Futuro-Rete dei Festival di Musica d’Arte, Patamu, Pizzica Pizzica Roots Music From Salento, PMI-Produttori Musicali Indipendenti, Ponderosa Music & Arts, Radio Popolare-Popolare Nertwork, Regina&Partners-Law in Arts, Rete dei Festival Musiche del Salento, Rock.it, Rolling Stone, SIAE, Sonic Islands, Sony Dadc Pure Audio Vinyl, Soundreef-Royalties Made Easy, Spreaker-Crea la tua radio con un’app, Teatro Auditorium Showville, Timmusic, Timpanisti Nicolaus Barium, Università degli Studi di Bari, Visa for Music, Warner Music Italia.

Inoltre il salone dell’innovazione musicale propone due importanti momenti formativi per i giovani, Music Up, sulle connessioni tra musica, creatività e progettualità, e Medimex Kids, progetto che prevede per 10mila studenti pugliesi tra i 10 e 18 anni un incontro ravvicinato con i big della musica italiana e internazionale nel salone espositivo e un faccia a faccia tra i banchi di scuola con dieci artisti pugliesi, dai Negramaro a Renzo Rubino, da Diodato ai Bari Jungle Brothers.

Il Medimex prevede a Bari e Lecce anche una serie di iniziative collaterali e di avvicinamento alla tre giorni del salone espositivo con l’articolata programmazione di Fuori Medimex, con la quale, per tutto il mese di ottobre, le due città saranno invase da decine di appuntamenti musicali. I partner coinvolti a Bari sono il Comune di Bari, la Confcommercio, il Conservatorio Niccolò Piccinni e Time Zones¸ a Lecce il Comune di Lecce, Officine della Musica e Dama – Danze e musiche dal Salento.

Iscriviti alla Newsletter (16713)

 

Guarda anche...

Medimex

Medimex: oltre 5000 per installazione Eno

Oltre 5000 spettatori in tutto e lunghe code all’ingresso nella serata di sabato 14 novembre, …

Medimex

Medimex, 50mila presenze per la quinta edizione

Si chiude con 50mila presenze la quinta edizione del Medimex, il salone dell’innovazione musicale organizzato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi