Home | Eventi | Spaghetti Unplugged: Joe Victor ospiti del terzo appuntamento dopo il sold out al Teatro Quirinetta
Spaghetti-Unplugged-Joe-Victor-

Spaghetti Unplugged: Joe Victor ospiti del terzo appuntamento dopo il sold out al Teatro Quirinetta

A Roma la musica dal vivo c’è e si fa sentire più forte che mai: Joe Victor e Spaghetti Unplugged sono un buon esempio.

I primi sono sulla bocca di tutti: una band che un anno fa non esisteva, una band che con le sole canzoni e l’intensità delle loro performance ha girato l’Italia e l’Europa, arrivando all’Auditorium Parco della Musica di Roma passando per l’Home Festival di Treviso fino a raggiungere lo Sziget Festival di Budapest, registrando sold out su sold out, all’Ohibò di Milano, al Troubadour di Londra e al Teatro Quirinetta di Roma.

Questa è la storia dei Joe Victor, l’incredibile quartetto romano, capitanato da Gabriele Amalfitano (voce e chitarra), cui si aggiungono i sodali Valerio Roscioni (tastiere e cori), Michele Amoruso (basso) e Mattia Bocchi (batteria). Un gruppo che senza un album pubblicato ha fatto letteralmente impazzire la città di Roma, che con il suo successo esplosivo ha portato freschezza nella scena musicale italiana, facendo riconsiderare a molti gli ingredienti della presunta “formula per il successo”.

L’apice è stato raggiunto giovedì 29 ottobre con la presentazione di Blue call pink riot – il disco d’esordio, pubblicato da Bravo Dischi, che già vanta recensioni entusiaste da parte della stampa specializzata – che si è trasformato in un sold out strepitoso del Teatro Quirinetta, con più di 200 persone che non sono riuscite ad entrare nel locale già stracolmo.

I ragazzi sono tornati live domenica 1 novembre, all’interno della rassegna domenicale di Spaghetti Unplugged – il “saloon romano della canzone” – al Marmo (piazzale Verano 71), per una piccola festa dedicata alla band e ai loro fan, dove il quartetto è stato protagonista di un live acustico e di un’intervista aperta al pubblico condotta da Emiliano Colasanti (Rolling Stone).

I Joe Victor diventano quindi la terza stella sul petto dell’open mic di Spaghetti Unplugged che da due anni ha scosso Roma e il suo sottobosco musicale di autori e artisti e che ha visto, nelle prime due domeniche della nuova stagione, ospiti d’eccezione come Riccardo Sinigallia e i Kutso.

La formula è sempre la stessa: l’open mic. Chiunque può venire, mettersi in lista ed esibirsi liberamente con due canzoni: almeno una deve però essere originale. Spaghetti Unplugged vuole, infatti, diventare un’occasione concreta di promozione per gli artisti emergenti, una sorta di palestra per tanti esordienti, cantautori, interpreti o autori, che così possono confrontarsi e farsi le ossa.

Un salotto festoso e aperto allo scambio dove gli esordienti incontrano artisti affermati, dove il pubblico può entrare a stretto contatto le star della scena musicale romana. Tantissimi gli artisti che si presentano ogni domenica settimana per esibirsi al Marmo di San Lorenzo, in una festa della musica che dura abitualmente dalle 19 alle 2 di notte.

Diversi nomi già apprezzati nel panorama musicale romano sono passati da piazzale Verano: Margherita Vicario, Francesco Forni e Ilaria Graziano, Tommaso di Giulio, Artù, Viva Lion.
Tra i promotori dell’iniziativa, inoltre, è da segnalare Gianmarco Dottori, cantautore romano noto al grande pubblico per varie apparizioni televisive, per la vittoria dell’ultima edizione del concorso Musicultura e attualmente fra i 60 finalisti di Sanremo Giovani.

Spaghetti Unplugged è presentato da Davide Dose e da Dude e ha creato inoltre un interessante network di partner che contribuiscono al suo sviluppo: la rivista musicale Cheapsound, nonché Radio Kaos Italy che, grazie alla sue trasmissioni ALT! e Fattore C, trasmette l’evento in diretta streaming per tutta la durata dell’open mic. Inoltre Spaghetti Unplugged è realizzato in collaborazione con JAGO/ind e grazie al supporto tecnico dello studio di registrazione Officine Zero.

Iscriviti alla Newsletter (16711)

 

Guarda anche...

sessolose

Sessolosé – mia madre non lo deve sapere: dal 13 dicembre al Teatro Trastevere di Roma

Dopo i successi dell’ultima stagione con “Non ti fissare. Tu chiamale se vuoi ossessioni” e …

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni: il 17 dicembre concerto di beneficenza Città del Vaticano

In occasione del 200° anniversario della Gendarmeria Vaticana, il Comandante del Corpo Dott. Domenico Giani …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi