Home | In Sport | La Giovolley Aprilia batte il Napoli
Giovolley-Aprilia

La Giovolley Aprilia batte il Napoli

Al termine di quattro set quasi sempre giocati sul filo di un labile equilibrio, nonostante la defezione di Manuela Caponi in panchina per problemi alla schiena, la Giovolley Aprilia supera dopo una gran battaglia e oltre due ore di gioco, il volley Napoli, scaldando il gremito rettangolo del Palagiovolley con una prestazione di carattere.
Ottiene dunque un’altra vittoria, la terza consecutiva la squadra del tecnico Federici, che soffre trovando in campo nel corso del match lo spirito giusto per portare a casa un successo per niente scontato contro una formazione formata da un mix di esperienza e gioventù, offrendo agli oltre 200 spettatori, un degno anticipo di quello che sarà il corso di un campionato molto difficile ed equilibrato. Avversaria indomita e di gran carattere il volley Napoli ha dovuto cedere il passo dopo due vittorie consecutive e subire la prima sconfitta in campionato, pur potendo recriminare per essere arrivata a giocarsi i set fino alla fine non riuscendo però a piazzare il colpo vincente.
IN CAMPO -Nello starting six della Giovolley sono Borelli e Kranner la coppia d’avvio di posto 4, in diagonale a Gatto c’è Gioia nel ruolo di opposto, al centro Mazzoni che rileva l’infortunata Caponi e far coppia con Antonaci, mentre il libero Lanzi si conferma insostituibile baluardo difensivo. Le partenopee di Loparco rispondono con Giommarini e Bellapianta in attacco, Lavorenti in palleggio, Voluttuoso opposto, Di Cristo e Figini in posto 3 e Moretti libero.
LA GARA – Il primo punto di Roberta Borelli è l’atto iniziale di un set giocato con grande determinazione che la Giovolley, ordinata e veloce, controlla con attenzione dall’inizio sorprendendo ripetutamente la retroguardia napoletana. Già nel primo(8-5) che nel secondo parziale(16-12) il Napoli cede e sotto l’incalzante pressing di Kranner e Gioia(22-16 ), perde definitivamente il contatto con le rivali lasciando allo smash finale a rete della Gatto l’epilogo del primo set(25-18).
L’avvio del secondo tempo sorride ancora alle pontine che con l’insidioso servizio di Borelli e le stoccate di Gioia e Kranner trova subito il 4-1. Sembra facile, ma la notte di Halloween è pericolosa e i fantasmi in agguato. Cala la concentrazione e il Napoli prese le misure, reagisce. Salgono le percentuali di Giommarini e Figini(7-8)(11-16) che Lavorenti cerca e trova pronte a scaricare a rete(13-18). Efficace la reazione apriliana che ancora con Gioia e Kranner rifila 5 break ridando fiato alle assopite speranze pontine(18-18). Il Napoli però non molla, è ancora vivo e concentrato, sente di poter arrivare in fondo e non si disunisce, anzi reagisce con foga(19-22) dando fondo a tutte le energie e concretizza con Di Cristo e Voluttuoso il pareggio partenopeo(21-25).
Nel terzo tempo Federici inserisce capitan David per Borelli. Mette subito la testa avanti la Giovolley, facilitata anche dagli errori in battuta del Napoli(6-3), mantenendo l’iniziativa fino alla seconda sospensione tecnica(16-13). Il Napoli è vivo e trova l’aggancio con un break da 3 punti. Sul rettangolo è lotta vera, le squadre si affrontano inseguendosi senza risparmio fino al 22 pari, una parità che viene spezzata dalla classe e visione di gioco di Annalisa David, che con tre perle del suo repertorio pone fine al set liberando l’urlo di gioia dei suoi tifosi(25-22).
Disastroso avvio delle pontine nel quarto set, mentre parte con determinazione e voglia di riscatto la squadra napoletana(3-8). Incostante e falloso il rendimento della Giovolley che a differenza delle avversarie giocano con ordine e precisione(4-10). Si scuote l’Aprilia, Gioia fa posto a Borelli e produce in questa fase uno sforzo lungo 7 break, tornando prepotentemente in partita(11-12). E’ sempre il Napoli però a mantenere l’iniziativa(13-16) e ad approfittare dell’eccessiva fallosità della squadra di casa(16-19). L’Aprilia non molla, cerca l’aggancio e lo trova a quota 22 trascinata dalla vivacità offensiva di David e Borelli e da un tifo inesauribile. Sul 24 pari Kranner con coraggio centra il 25esimo punto che fa da preludio all’errore del Napoli che perde il set e la partita(26-24).

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI –
Tonino Federici tecnico della Giovolley Aprilia.
Sono contento, anzi molto contento per le ragazze e per il pubblico, sempre affettuoso con la squadra. E’ stata una vittoria importante per la classifica, che ci vede ancora imbattuti dopo tre giornate, ma soprattutto per la reattività della squadra e la voglia di non cedere mai mostrando sino al termine un gran carattere. Questo è il sintomo che il gruppo funziona ed è unito. Il rapporto di fiducia con la squadra è ottimo e la voglia e la determinazione con la quale stasera hanno cercato la vittoria, dimostra la bontà delle mie scelte.

Iscriviti alla Newsletter (16711)

 

Guarda anche...

Giovolley-Aprilia

La Giovolley Aprilia non fallisce la prova del nove e vince contro l’Arzano

Aprilia 12 dicembre 2015 -Vince soffrendo ma non tradisce le attese dei suoi tifosi la …

Giovolley-Aprilia

Giovolley Aprilia ancora a secco in trasferta

Si chiude con un netto successo in favore del Volleyro’ Casal Dè Pazzi, la sfida …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi