Home | Universal | Chris Stapleton sbanca ai CMA Award e raggiunge la vetta della classifica con Traveller
Chris-Stapleton

Chris Stapleton sbanca ai CMA Award e raggiunge la vetta della classifica con Traveller

La storia più bella della settimana è quella di Chris Stapleton: candidato ai Country Music Association Awards come “Male Vocalist of Year”, “New Artist of the Year”, “Album of the Year” si esibisce assieme a Justin Timberlake in Tennessee Whiskey mentre 13.6 milioni di americani stanno guardando gli Awards in TV. Ciò che hanno visto è stata una performance eccezionale del cantante, che Entertainment Weekly ha definito “un’impenitente dimostrazione di un anormale livello di talento”. Istantaneamente, Traveller ha raggiunto la vetta delle classifiche e li è rimasto, con 177199 copie vendute in una settimana, primo album country dopo 4 anni che raggiunge la prima posizione della Billboard 200. È la prima volta nella storia dei CMA che un esordiente candidato come “New Artist Of The Year” vince anche la categoria “Male Vocalist” e “Album of the Year”.

Chris Stapleton è un musicista di Nashville poco conosciuto in Italia pur avendo già una lunga ed acclamata carriera alle spalle in ambito Country, Rock e Bluegrass negli Stati Uniti: ha infatti scritto più di 170 canzoni poi reinterpretate da artisti come Adele, Tim McGraw, Brad Paisley, Dierks Bentley, Vince Gill, Peter Frampton e Sheryl Crow. Registrato nel famoso RCA Studio A di Nashville, “Traveller” è stato prodotto da Dave Cobb (già produttore dei recenti lavori di Sturgill Simpson e Jason Isbell) e registrato da Vance Powell (Jack White). L’album contiene dodici nuove canzoni scritte da Chris Stapleton e due cover, “Tennessee Whiskey” di Dean Dillon e Linda Hargrove e “Was It 26” di Don Sampson. “Sometimes I Cry”, una delle canzoni di Stapleton più apprezzate dai fan è stata registrata live in studio in una nuova versione di fronte a una piccola audience ed aggiunta a registrazioni già completate. “Traveller” non ha nulla a che fare con il Country più commerciale nashvilliano ma è uno splendido affresco di Rock, Country e cantautorato a stelle e strisce che, come descrive il titolo, è stato concepito on the road: nel 2013, non molto tempo dopo la morte del padre di Stapleton, la moglie Morgane gli regalò una vecchia Jeep suggerendogli di prendersi una pausa e guidare per le strade dell’Arizona verso Nashville.

“Traveller” è nato da quel viaggio riportando alla memoria di Stapleton gli ascolti musicali sulla vecchia auto del padre: “I miei primi ricordi musicali sono legati a quelle canzoni che arrivavano dall’autoradio di mio padre. – ha dichiarato Chris – Outlaw Country e Ray Charles, vecchio Rhythm’n’Blues e Waylon Jennings, Country Soul, Otis Redding, cose di questo tipo che sono state sicuramente formative per la mia cultura musicale. Questo è un album nato grazie al coinvolgimento di amici e famigliari e ripensando ai miei eroi, spero che chi lo ascolterà lo apprezzi, ho cercato di dare il meglio durante le registrazioni”.

Iscriviti alla Newsletter (16713)

 

Un commento

  1. ottimo articolo. ho seguito la vicenda ed è stato incredibile: l’incremento delle vendite dell’album è stato del 6400%. speriamo che questo eccezionale artista riesca a mantenere la fama guadagnata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi