Home | Artisti | Addio a Scott Weiland, ex cantante degli Stone Temple Pilots

Addio a Scott Weiland, ex cantante degli Stone Temple Pilots

Scott Weiland, ex cantante degli Stone Temple Pilots, è morto a 48 anni. Il suo corpo privo di vita è stato trovato sul tour bus su cui viaggiava mentre si trovava in Minnesota per un concerto. La notizia è stata diffusa via Twitter da Dave Navarro già chitarrista dei Jane’s Addiction e dei Red Hot Chili Peppers. Ancora sconosciute le cause della morte.
Dopo i primi lanci via social, la notizia della morte del cantante è stata confermata anche sulla sua pagina Facebook.

Biografia
Stone Temple Pilots (1990-2003)
È a San Diego che nel 1986 incontra il bassista Robert DeLeo ad un concerto e forma con lui la band Mighty Joe Young, alla quale si aggiungono il chitarrista Dean DeLeo, fratello di Robert, ed Eric Kretz alla batteria. Incidono il loro primo demo nel 1990, ma sono costretti a cambiare il nome della band in Stone Temple Pilots in quanto Mighty Joe Young apparteneva già ad un’altra band. In quello stesso anno firmano un contratto con la Atlantic Records.

Nel 1992 esce il loro primo album, Core, e con il singolo Sex Type Thing diventano una delle band più influenti del genere grunge, insieme ad Alice in Chains, Soundgarden, Pearl Jam e Nirvana.

Nel 1994 esce Purple, album che sottolinea la personalità del gruppo grazie ad uno stile più “classico” e una miscela di musica punk, acustica e bossa nova. È invece del 1996 Tiny Music… Songs from the Vatican Gift Shop, album che non ottiene i risultati delle prime due incisioni e che vede un tour con parecchie date cancellate.

Dopo una pausa di tre anni, durante i quali Weiland è impegnato con il progetto 12 Bar Blues ed il resto della band con i Talk Slow, gli Stone Temple Pilots incidono No. 4, dal quale vengono estratti i singoli Down e Sour Girl, di cui viene girato un video con Sarah Michelle Gellar.

L’ultimo album, Shangri-La Dee Da, è del 2001 ed è durante il tour che le tensioni fra i vari membri portano ad uno scioglimento ufficiale della band. Nel 2003 esce la raccolta Thank You, che oltre alle hit più significative contiene il nuovo brano All in the Suit That You Wear.

Velvet Revolver (2003-2008)
Nel 2003 Scott Weiland, Slash, Duff McKagan, Matt Sorum e Dave Kushner formano i Velvet Revolver.

Il primo album, Contraband, esce nel 2004 ed i singoli Slither e Fall to Pieces scalano le classifiche internazionali; nel 2005, grazie a Slither, vincono un Grammy Award come Best Hard Rock Performance with Vocal.

L’ultimo album Libertad viene pubblicato nel 2007. Nel 2007 scompare suo fratello Michael. Ad inizio 2008, concluso il tour di Libertad, Scott esce dal gruppo.

Reunion degli Stone Temple Pilots e progetto solista (2008-2014)
Dopo l’uscita di Weiland dai Velvet Revolver, gli Stone Temple Pilots hanno annunciato il 7 aprile del 2008 a Los Angeles un tour di 65 date all’interno degli Stati Uniti e hanno suonato assieme in pubblico per la prima volta dal 2008. Nello stesso anno fonda il gruppo Scott Weiland & the Wildabouts.

Nel 2010 esce il loro sesto album di inediti, l’omonimo Stone Temple Pilots. Nel 2013 Weiland viene allontanato dalla band, con Chester Bennington che prende il suo posto come cantante.

Art of Anarchy (2014-2015)
Nel 2014 viene scelto come cantante per il supergruppo Art of Anarchy, fondato da Ron “Bumblefoot” Thal e i fratelli Jon e Vince Votta.

Scott Weiland & The Wildabouts (2015)
Il 22 gennaio 2015, Weiland afferma che non avrebbe partecipato al tour del gruppo, per dedicarsi al nuovo album del suo gruppo, Scott Weiland & The Wildabouts.Il 30 marzo viene trovato morto a Hollywood il suo chitarrista Jeremy Brown, proprio il giorno prima dell’uscita dell’album del gruppo, Blaster;il 23 aprile viene scelto in nuovo chitarrista, Nick Maybury.

Iscriviti alla Newsletter (16712)

 

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi