Home | Festival | Liszt Festival: omaggio a Claudio Abbado e grandi ospiti
Liszt-Festival

Liszt Festival: omaggio a Claudio Abbado e grandi ospiti

Vivere le bellezze d’Italia e dei Castelli Romani con i grandi musicisti che attraverso le sette note hanno raccontato la ricchezza del bel paese, facendosi ispirare da quei paesaggi e atmosfere a cui tanto deve l’intera produzione romantica ottocentesca, che nel nostro paese trovò linfa vitale: è questo l’obiettivo del Liszt Festival, che dal 13 dicembre 2015 al 24 gennaio 2016 torna ad Albano per la 29° edizione.

Proprio ad Albano, infatti, Liszt visse e operò a partire dal 1839, dando vita ad alcuni dei più alti capitoli del romanticismo europeo, diventando Canonico Onorario della Cattedrale di Albano nel 1879.

In quasi 30 anni di vita, il Liszt Festival ha raccontato un glorioso passato, ma anche un fertile presente musicale, diventando punto di riferimento per il mondo della musica classica italiana e internazionale e arrivando a ospitare nel 2015 Antonino Fiumara, giovanissimo pianista cui è stato conferito il Premio Abbado, istituito dal MIUR in omaggio al grande Maestro scomparso nel 2014.

PREMIO CLAUDIO ABBADO. Con il ricordo e l’omaggio al Maestro Abbado si apre il 29° Liszt Festival, con Antonino Fiumara scelto da una commissione internazionale di illustri pianisti come miglior giovane talento diplomatosi nel 2015 nei conservatori d’Italia.
Un modo per ricordare uno dei più grandi nomi italiani della classica, portando avanti uno degli intenti che più lo videro impegnato in vita: la valorizzazione del nostro patrimonio musicale, insieme alla valorizzazione dei giovani musicisti.

In un momento in cui si sente sempre più la necessità di rivalutare e riportare all’attenzione il patrimonio artistico italiano ed europeo, il Liszt Festival accende così un cono di luce sulla grande produzione musicale sposandola con quella letteraria, con ospiti autorevoli per narrare una grande Storia, la nostra, tra musica e teatro.

PROGRAMMA XXIX LISZT FESTIVAL. Chopin e Leopardi con Paola Pitagora e Annalisa Bellini, ma anche Robert e Clara Schumann con una serata speciale per la regia di Giacomo Zito: sono questi alcuni degli appuntamenti del Liszt Festival ad Albano dal 13 dicembre 2015 al 24 gennaio 2016.

Si comincia il 13 dicembre con il concerto di apertura il giovanissimo Antonino Fiumara (Premio Claudio Abbado 2015). Si prosegue il 22 dicembre con l’Orchestra dell’Istituzione Sinfonica abruzzese e un programma “intorno a Liszt” (Beethoven, Wagner, Schumann) con la pianista Mariangela Vacatello che eseguirà il concerto n. 1 di Beethoven.

Per la festa dell’Epifania, il 6 gennaio, serata con il Clara Piano Trio (Valentina Caiolo, violino, Giuseppe Carabellese, violoncello, Francesco De Zan, pianoforte) che presenterà un programma tra suggestioni e tradizioni slave tra cui una rara trascrizione del poema sinfonico Orpheus di Liszt nell’elaborazione di Camille Saint Saens.

Sabato 9 gennaio, grandi ospiti dal Teatro per una serata dedicata alla poesia e alla musica attraverso un binomio quasi simbiotico, Chopin – Leopardi con la voce recitante di una delle attrici italiane più note, Paola Pitagora insieme alla pianista Annalisa Bellini: un percorso poetico-musicale di raffinata intensità.

Domenica 17 gennaio, ancora musica e teatro con “Mia Dolcissima Clara”, spettacolo dedicato a Robert e Clara Schumann con Giacomo Zito e Chiara De Santis e i Solisti del Festival Liszt (Maurizio D’Alessandro al clarinetto, Giovanni Borrelli alla viola, Andrea Feroci al pianoforte).

A chiudere il Liszt Festival, il 24 gennaio 2016, sarà un’ospite internazionale dalla grande personalità musicale: la pianista russa Sofya Gulyak tra le maggiori interpreti del panorama internazionale che eseguirà musiche di Liszt, Chopin Mussorsgji.

Il 29° Liszt Festival di Albano è organizzato da Amici della Musica Cesare De Sanctis, in collaborazione con Comune di Albano e Ass.to alla Cultura, Turismo e Spettacolo, con la Direzione Artistica di Maurizio D’Alessandro e il patrocinio di Ambasciata di Ungheria, Istituto Balassi – Accademia d’Ungheria in Roma, Franz Liszt Memorial Museum Budapest.

Tutti i concerti si svolgeranno ad Albano, presso la Sala Nobile Palazzo Savelli (Piazza Costituente, 1), alle 18.00 (tranne l’appuntamento di martedì 22 dicembre che sarà alle 20.00).

Iscriviti alla Newsletter (16712)

 

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi