Home | Teatro | Pietro Romano debutta con ‘Il Marchesino del Grillo’ al Teatro Tirso de Molina
Pietro-Romano

Pietro Romano debutta con ‘Il Marchesino del Grillo’ al Teatro Tirso de Molina

Mercoledì 20 gennaio al Teatro Tirso de Molina debutta Pietro Romano con “Il Marchesino del Grillo”, dopo la recente trasposizione della Commedia dell’Arte di Goldoni e Molière in dialetto romanesco e l’incredibile successo dell’interpretazione de Il Conte Tacchia.

L’idea che conduce alla stesura del testo ha origine immediatamente dopo aver indossato i panni del Marchese Onofrio del Grillo (e del famoso ‘carbonaro’, Gasperino), nel 2008, grazie ai consensi del pubblico che non solo ha assicurato il sold out per tutte le repliche, ma ancora oggi ne fa grande richiesta.

Al talento di autore, regista e protagonista, di Pietro Romano, si aggiunge un preparatissimo cast a fare da cornice alla storia: alla morte del Marchese, il Notaio (Luigi Tani) convoca gli eredi del de cuius a palazzo, per l’apertura del testamento: Floria (Valeria Palmacci) con il marito, Mario (Valentino Fanelli), nipoti ‘storici’ del Marchese come Galeazzo (Matteo Montalto) e Yolande (Sara Adami), promessi sposi. È altresì necessaria la presenza dell’amministratore di famiglia, Speranzio (Marcopaolo Tucci), tutti falchi – sul patrimonio – ognuno con l’ardire di voler sorprendere. In ogni palazzo ‘per bene’, naturalmente c’è la serva, Assunta (Claudia Tosoni), impegnata in molto più delle faccende ordinarie. E per mantenere alto il titolo, quanto ad usi e costumi, è indispensabile l’intervento di Adalberto Marini Recchia, maestro di buone maniere (Pierre Bresolin, che interpreta anche il ruolo del Prete, al funerale del Marchese). I colpi di scena, però, a firma di Romano, non finiscono mai…

“Per un autore ed attore romano, non credo – racconta Pietro Romano – ci sia esperienza artistica più alta che interpretare Il Marchese del Grillo e avendo avuto la fortuna di portarlo sulla scena nel 2008 e non per la prima volta, ma debuttando come protagonista, da subito sentii il bisogno di inventare il modo perché l’avventura non terminasse alla chiusura del sipario dell’ultima replica. Nel mio percorso introspettivo – prosegue l’attore – c’è sempre il gusto di immaginare il personaggio nella sua totalità storica, prima, cioè, e dopo l’arco temporale elaborato nella sceneggiatura. Con Onofrio del Grillo tale e tanta fu la passione, che mi incuriosiva particolarmente l’eventualità di un seguito, che gli consentisse di non esaurire l’episodio artistico in ciò che il pubblico ormai avrebbe indiscutibilmente amato e ricordato per sempre. Proprio per questo gli ‘dovevo’ altro. Così è nata l’idea de Il Marchesino del Grillo. C’è da dire – conclude Romano – che tengo particolarmente a dirigere i miei spettacoli con un’attenzione che io stesso definirei maniacale, forse oggi purtroppo un po’ démodé (mi scuso con i colleghi, ma è la verità), quanto alla cura dei personaggi pensati uno ad uno con vero e proprio amore paterno e alle dinamiche dello spettacolo: a ciò aggiungo che ho sentito da subito nascere sotto la stella della grande sfida la responsabilità di un’opera del genere il cui nome merita tutto l’onore di cui un artista è capace. Ometterei il resto, perché a Roma ha un senso specifico chiedere all’oste cosa pensi del proprio vino! Vero è che se ‘il lavoro nobilita l’uomo’, non avrei avuto migliore occasione per ‘blasonarmi’ da me!”.

IL MARCHESINO DEL GRILLO
scritto, diretto ed interpretato da Pietro Romano
con (in ordine alfabetico): Sara Adami, Pierre Bresolin, Valentino Fanelli, Matteo Montalto, Valeria Palmacci, Claudia Tosoni , Marcopaolo Tucci e con Luigi Tani nel ruolo del Notaio.
Musiche di Simone Zucca
Produzione Achille Mellini.

ORARI SPETTACOLI
Mercoledì, Giovedì e Venerdì ore 21:00
Sabato ore 17:30 – ore 21:00
Domenica ore 17:30
Le pomeridiane del Sabato sono solo per gli spettacoli in abbonamento.

ORARIO BOTTEGHINO
Dal Lunedì al Sabato dalle 11:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 19:00
Domenica dalle 15:00 alle 18:00

Iscriviti alla Newsletter (16712)

 

Guarda anche...

sconfinamenti-in-viaggio-tra-arte-e-poesia

Sconfinamenti in viaggio tra arte e poesia ai Musei di Villa Torlonia

Il “viaggio”, partito a giugno dal Museo Diocesano di Genova nell’ambito del Festival Internazionale di …

geppo

Geppo: dal 13 dicembre al Teatro Marconi di Roma con “Mi basta un Wi Fi”

Simone Metalli, in arte Geppo viene dal web. Le sue barzellette davanti al mitico cancello …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi