Home | Artisti | Il grande segreto di Liz: James Dean molestato da bambino
Liz Taylor

Il grande segreto di Liz: James Dean molestato da bambino

James Dean era stato molestato da bambino. La rivelazione arriva, postuma, da Liz Taylor. Nel 1997 l’attrice l’aveva confidato durante un’intervista, chiedendo espressamente che la notizia fosse tenuta segreta fino alla sua morte. Così Kevin Sessums, giornalista e scrittore di New York che aveva registrato quella conversazione, ha potuto rivelare solo ieri, dopo la sua scomparsa, il grande segreto che Liz portava con sé.

“Adoravo Jimmy”, aveva detto Elizabeth Taylor parlando di James Dean. “Ti dico una cosa, ma non deve essere pubblicata finché non muoio, ok? Quando Jimmy aveva 11 anni e sua madre è morta, ha iniziato a essere molestato da un sacerdote. Credo che questo fatto lo abbia tormentato per il resto della sua vita. Ne avevamo parlato a lungo. Durante le riprese de ‘Il gigante’ siamo rimasti svegli per notti intere a parlare e parlare, e questa è una delle cose che mi aveva confessato”.

Anche se l’intervista era focalizzata sul suo impegno nella lotta all’Aids, l’attrice si era lasciata andare a lunghi ricordi su colleghi e amici. Di Tennessee Williams, autore teatrale e scrittore americano fra i più grandi del Novecento, aveva detto a Sessums: “Era uno dei miei migliori amici, ma era disperatamente ingenuo. Non aveva alcun senso per gli affari”.

Iscriviti alla Newsletter (17.282)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi