Home | Artisti | Milano per Gaber: ritorna la rassegna al Piccolo Teatro Grassi
Gaber

Milano per Gaber: ritorna la rassegna al Piccolo Teatro Grassi

Da martedì 26 a giovedì 28 aprile la sede storica del Piccolo Teatro Grassi ospiterà i tre importanti appuntamenti della tradizionale Rassegna Milano per Gaber, promossa dalla Fondazione Gaber, con il sostegno del Comune di Milano e della Regione Lombardia, in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano.

Ad aprire la prestigiosa Rassegna, martedì 26 aprile l’Incontro-Spettacolo “Gaber e la giustizia” a cura di Gheraldo Colombo, il grande magistrato che del proprio lavoro ne ha fatto una missione, e Salvatore Cosentino, anch’egli magistrato a Locri, che da tempo porta nelle università, nei teatri e nelle carceri il messaggio gaberiano. Invitati da Paolo Dal Bon, Colombo e Cosentino approfondiranno il concetto di giustizia, intesa giuridicamente e filosoficamente con interventi musicali dal vivo del magistrato di Locri, alternati a filmati di repertorio dei protagonisti della serata.
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti disponibili, previo ritiro dei biglietti presso la biglietteria del Teatro Strehler in largo Greppi – M2 Lanza.

Il secondo appuntamento in programma mercoledì 27 aprile è affidato ad Alessio Boni e Marcello Prayer che intratterranno il pubblico in un concertato a due su testi di Giorgio Gaber e Sandro Luporini “Anime in fuga”. Alessio Boni, voce e volto fra i più noti nel panorama del nostro spettacolo, dal cinema alla televisione, al teatro, in una felice affinità fra il messaggio gaberiano e la sua passione per la poesia. Una sola voce che nasce dalla coscienza e dal confronto, per arrivare al “Noi”.
Posto unico 15€.

A Gioele Dix il compito di chiudere la Rassegna giovedì 28 aprile con lo spettacolo “I padri miei, i padri tuoi”. Fan gaberiano di lungo corso, più volte applaudito interprete in manifestazioni per il Signor G, ha ideato per l’occasione un viaggio a zig-zag, fra citazioni letterarie e improvvisazioni teatrali, affabulazioni e letture, sulle tracce di padri assenti che tornano e figli disobbedienti che invecchiano. Un percorso documentato, divertente, con contributi eclettici, da Omero a Woody Allen, da Sofocle, a Walter Chiari, a Gaber, fino a Prevert.
Posto unico 15€.

Prosegue anche per il 2016 il progetto didattico ufficiale della Fondazione Gaber per far conoscere agli studenti, delle scuole di Milano e Provincia, l’attualità del messaggio del Signor G. A cura del ventenne nipote di Gaber, Lorenzo Luporini, con la insostituibile collaborazione del Piccolo Teatro, le Lezioni in questa stagione si sono intensificate e grazie al “professor Luporini” coetaneo degli allievi, hanno un successo straordinario, al punto che le richieste devono registrare delle rinunce,recuperabili il prossimo anno scolastico.

Da oggi disponibili presso la biglietteria del Teatro Strehler (M2 Lanza) e sul sito www.piccoloteatro.org le prevendite delle tre serate.

Iscriviti alla Newsletter (16465)

Guarda anche...

Blue Man Group

Blue Man Group: meno di due mesi al debutto italiano dell’evento dell’anno

Mancano meno di due mesi al debutto italiano dell’evento dell’anno! Quest’anno, infatti, uno degli spettacoli …

Foto-presentazione-Manzoni-Cultura

Manzoni Cultura. Presentata la nuova stagione: apre Van De Sfroos il 2 ottobre

La rassegna Manzoni Cultura inaugura la sua 4° edizione con un cartellone inedito capace di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi