Home | Interviste | Peligro e il nuovo album ‘Tutto Cambia’, l’intervista

Peligro e il nuovo album ‘Tutto Cambia’, l’intervista

Da venerdì 8 aprile è disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming ‘Tutto Cambia’, il nuovo album del rapper milanese Peligro.

Il disco è composto da 9 brani legati tra loro dal tema dall’amore, del ricordo e del coraggio che serve per affrontare il proprio futuro.

Questa la tracklist del disco: ‘Ogni Secondo, Ogni Minuto’; ‘Tutto Cambia’; ‘Dove Arrivi (Ti Odio E Ti Amo)’ feat. Ylenia Lucisano; ‘L’Obiettivo’; ‘Sopra Di Noi, Sopra Di Voi’; ‘Dare Di Più’ [Scratch by Dj Zeus]; ‘Mi Piace Così’; ‘La Tua È La Mia’; ‘Partirei’ feat. Laica.

In occasione dell’uscita del nuovo album, abbiamo intervistato Peligro. Ecco cosa ci ha raccontato.

Ciao Peligro! E’ un piacere averti sulle pagine di Radio Web Italia! Venerdì 8 aprile esce ‘TUTTO CAMBIA’. C’è un filo conduttore che lega le 9 tracce del nuovo album?
C’è più di un filo che collega i brani del disco. Innanzitutto ogni canzone, pur parlando ognuna di un tema differente dalle altre, sviluppa una riflessione sul cambiamento. Cambiare stato d’animo, cambiare città, cambiare abitudini, cambiare priorità… ogni cambiamento è unico e contemporaneamente legato agli altri. C’è poi un secondo filo conduttore tra le canzoni, cioè la pasta sonora. La mia scelta di lavorare ogni brano con lo stesso team di produzione aveva esattamente questa finalità. Volevo dare a “Tutto Cambia” una veste di omogeneità, far capire già dal primo ascolto che ogni canzone appartiene allo stesso grande racconto.

Sappiamo che la storia di questo disco è molto travagliata. Ce ne vuoi parlare.
Questo disco ha subito uno stop durante la sua realizzazione. Era nato per essere scritto a quattro mani e interpretato a due voci, ma poi le cose sono cambiate e mi sono trovato a riscrivere un disco quasi finito dal principio. Lasciare alle spalle il passato e tutto il lavoro che era stato fatto non è stato facile, sia da un punto di vista musicale che emotivo.

Il nuovo album, cosa avrà di diverso rispetto ai lavori precedenti?
Tutto 😀
Mi piace pensare che sia più interessante per chi ascolta scoprire ad ogni album una nuova sfaccettatura, un aspetto che prima si ignorava; per questo cerco di cambiare me stesso ad ogni album che faccio. Inoltre, io scrivo della mia vita e di quello che mi sento e che mi accade ogni giorno e la vita è un continuo cambiamento; per me sarebbe impossibile fare due album in cui parlo delle stesse cose.

Per la produzione artistica hai deciso di affidarti a un singolo team di beatmaker. Cosa ti ha spinto a questa scelta controcorrente rispetto agli standard del Rap italiano?
Volevo dare al mio disco un’impronta sonora ben riconoscibile. Spesso nel rap sento dischi molto belli ma che, da una traccia all’altra, suonano disuniti. Sono scelte stilistiche diverse, non c’è giusto o sbagliato, però volevo fortemente fare un disco rap che suonasse uniforme, in cui ogni canzone fosse un capitolo dello stesso libro.

Sempre venerdì 8 aprile sarà in rotazione radiofonica anche il singolo che dà il titolo all’album. Può essere inteso come la sintesi di tutto il disco?
Non solo del disco: di tutto il periodo della mia vita in cui l’ho realizzato. Volevo raccontare quello che ho vissuto e che ho sentito e non penso ci fosse un modo migliore di dare al disco e al singolo questo titolo.

C’è un brano (o più brani) a cui sei particolarmente legato?
In realtà no… sono legato a tutti i brani in maniera diversa ed è come se ognuno di loro fosse un figlio… e non si può (o almeno, non si dovrebbe) preferire un figlio a un altro. In generale però sono i brani più autobiografici, come “Tutto Cambia” o “Dove Arrivi (Ti Odio e Ti Amo)”, a darmi le maggiori vibrazioni quando li riascolto.

Il disco vede anche dei featuring. Come sono nati?
Il primo featuring che ho chiuso è quello con Dj Zeus. Lui e Tonic dei 21gr.Team sono amici e quando hanno parlato del progetto Zeus ha accettato volentieri di fare gli scratch in un brano del disco.

L’incontro artistico con i Laica è avvenuto per amicizie in comune. Ero già a conoscenza della loro inclinazione cantautorale e ho pensato che la voce di Annaclara fosse perfetta per un brano come “Partirei”.

Di Ylenia mi ha parlato per la prima volta Francesca, la mia Music Runner. In seguito ho ascoltato il suo album “Piccolo Universo” e ho pensato che sarebbe stato affascinante proporre un remake di una sua canzone, “Ti Odio e Ti Amo”, rivisitata in chiave Rap. Abbiamo proposto la cosa a Riccardo Vitanza, il mio editore e ufficio stampa nonché il produttore di Ylenia, e l’idea gli è piaciuta.

C’è un artista con cui ti piacerebbe collaborare in futuro? Perché?
Ci sono talmente tanti artisti validi che stimo, che è quasi impossibile tirare fuori un nome, anche se un sogno nel cassetto c’è… una collaborazione con Macklemore e Ryan Lewis.

Quali saranno i tuoi prossimi impegni?
Oltre al nuovo disco, al momento l’impegno più prossimo che ho è il Tour Music Fest, il Festival Internazionale della Musica Emergente. Poi, mi sto muovendo per organizzare un mini-tour e “portare in giro” l’album il più possibile.

Grazie per la disponibilità. Lascio a te qualche riga per lanciare un messaggio ai lettori di Radio Web Italia.
Grazie a voi! Ai lettori voglio augurare una vita piena di musica e di emozioni!

Iscriviti alla Newsletter (16717)

Guarda anche...

Peligro

Peligro: esce venerdì 8 aprile ‘Tutto cambia’, il nuovo album del rapper milanese

Da venerdì 8 aprile, “TUTTO CAMBIA”, il nuovo album del rapper milanese PELIGRO, sarà disponibile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi