Home | In Attualità | A maggio Nemi festeggia i vini del Lazio con Borgo DiVino
vino

A maggio Nemi festeggia i vini del Lazio con Borgo DiVino

Viaggio tra i migliori vini del Lazio con Borgo DiVino, seconda edizione dell’evento di CastelliExperience e Comune di Nemi. La manifestazione si terrà il 7 e l’8 maggio nel centro storico di Nemi, e vedrà la partecipazione di wineOwine, FISAR e delle migliori cantine della regione.

Dopo il successo della prima edizione, torna anche quest’anno HYPERLINK, l’evento organizzato da CastelliExperience e dal Comune di Nemi, Bandiera Arancione del Touring Club. L’evento si terrà nel centro storico di Nemi nel fine settimana del 7 e 8 maggio e sarà un importante appuntamento turistico per tutti i curiosi, gli appassionati e gli amanti del vino che raggiungeranno il bel borgo dei Castelli.

L’idea alla base della manifestazione non è cambiata: proporre a turisti e visitatori una passeggiata nel centro storico di Nemi accompagnata da un buon bicchiere di vino. La principale novità di questa seconda edizione riguarda il fatto che non ci saranno solo le cantine dei Castelli Romani, ma saranno presenti produttori da tutto il Lazio e una selezione di cantine provenienti da fuori regione, grazie alla partnership realizzata con HYPERLINK “https://www.wineowine.com/”wineOwine, portale leader nella vendita di vino online. Confermate le degustazioni guidate in compagnia dei sommelier FISAR – Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori e la partecipazione del Museo Diffuso del Vino di Monte Porzio Catone.

Tante le novità: oltre alla già citata partnership con wineOwine, che porterà a Nemi una selezione di cantine provenienti da tutta Italia e organizzerà due degustazioni guidate durante la giornata di sabato 7 maggio, l’edizione 2016 di Borgo DiVino vedrà la partecipazione del “Gruppo Archeologico Ager Lanuvinus et Nemus Aricinium” (G.A.A.L.N.A.), che proporrà alcune visite guidate alla scoperta del territorio di Nemi, e la partnership con il Festival dei Castelli Romani con la doppia esibizione del duo jazz “Il Sajoe”, che allieterà entrambe le serate della manifestazione.

Il punto di riferimento dell’evento resta tuttavia il vino, la sua produzione, la sua distribuzione e il suo consumo. Sono già molte le cantine dell’area dei Castelli Romani e dell’intera regione Lazio che hanno confermato la loro presenza. L’obiettivo degli organizzatore è quella di raddoppiare il numero di cantine rispetto alla scorsa edizione e c’è quindi ancora spazio perché altre partecipino e presentino i propri vini nel corso di Borgo DiVino.
Borgo DiVino vedrà la partecipazione di numerosi partner ed esperti del settore che daranno il loro contributo alla manifestazione. Come anticipato saranno presenti i sommelier della FISAR – Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori – delegazione di Roma Castelli Romani, che cureranno le degustazioni guidate che, come lo scorso anno, si terranno all’interno di Palazzo Ruspoli. Confermata anche la presenza del Museo Diffuso del Vino di Monte Porzio Catone che con la mostra multimediale “Travaso di Cultura” farà rivivere nel centro di Nemi le tradizioni legate alla vitivinicoltura dei Castelli Romani.

“Borgo DiVino è una manifestazione che vuole raccontare il vino a 360°. – Ha commentato Tiziana Micheli, product manager di Borgo DiVino. – Il vino italiano è tra i più apprezzati al mondo e vede crescere ogni anno il volume delle vendite anche nei paesi esteri. Abbiamo deciso di ampliare il raggio d’azione dell’evento a tutto il Lazio, perché se è vero che la produzione vitivinicola dei Castelli Romani tocca picchi d’eccellenza, non si può dimenticare come in tutta la regione ci siano prodotti ottimi e che meritano di essere conosciuti. La nostra idea è mettere a disposizione delle cantine un’importante vetrina per farsi conoscere e allo stesso tempo regalare ai partecipanti due giornate di allegria e buon vino”.

“Siamo orgogliosi di come sta nascendo questa seconda edizione – ha affermato il sindaco di Nemi, Alberto Bertucci – Il nostro paese, oltre ad essere apprezzato per le fragole e per i fiori, d’ora in avanti lo sarà anche per il vino. Abbiamo, infatti, il piacere e l’onore di ospitare un evento di alto spessore che promuove uno dei prodotti di eccellenza del made in Italy. Si tratta – ha concluso il sindaco Bertucci – di una scommessa alla quale l’amministrazione comunale crede molto. Siamo certi di poter soddisfare al meglio le curiosità, le richieste e le aspettative delle migliaia di visitatori che affolleranno Nemi”.

Iscriviti alla Newsletter (16712)

Guarda anche...

terremoto 2016

Terremoto: una scossa terribile tra Lazio, Umbria e Marche

Un forte terremoto alle 3.36 di questa notte ha sconvolto il centro Italia provocando vittime …

Prodotti-tipici-

Prodotti tipici come souvenir per quasi la metà degli italiani tornati dalle vacanze

Quasi la metà degli italiani tornano dalle vacanze con prodotti tipici come souvenir che si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi