Home | In Attualità | Natale di Roma: la città eterna compie 2769 anni

Natale di Roma: la città eterna compie 2769 anni

Buon compleanno, Roma! Oggi, giovedì 21 aprile, si celebrerà il Natale di Roma che dall’età imperiale rappresenta una data simbolo per tutti i romani e per tutti gli italiani che ne ricordano la fondazione, appunto il 21 aprile del 753 a.C.

Giovedì 21, data canonica, il cuore delle celebrazioni in Campidoglio. Dalle 11 nell’Aula Giulio Cesare si susseguono i “grandi classici” del Natale di Roma: l’edizione annuale della Strenna dei Romanisti, i premi e i concorsi (Cultori di Roma, Certamen Capitolinum, Premio Urbis), la medaglia 2016 dedicata al gemellaggio Roma-Parigi. Poi, sulla piazza, il concerto della banda della Polizia Locale – che fa da contrappunto a una serie di concerti bandistici mattina e pomeriggio in centro, con le formazioni di Esercito, Guardia di Finanza, Aeronautica, Marina, Polizia, Polizia Penitenziaria e Carabinieri –  Il 21 aprile i Musei Civici di Roma Capitale sono aperti gratis: liberamente visitabili le collezioni e le mostre in corso.

A seguire, la riapertura di due spazi storici restaurati: alle 12.30 il Giardino degli Aranci all’Aventino, alle 15 il giardino di piazza Cairoli. E al tramonto, alle 19.58, l’accensione della nuova illuminazione Acea del Foro Romano, da contemplare nuovamente dalle pendici del Campidoglio.

La giornata clou prosegue in serata alle 20.30 sulla banchina destra del Tevere, all’altezza di Ponte Sisto, con una performance musicale e di danza al cospetto di Triumph and laments, il fregio di 500 metri realizzato dal sudafricano William Kentridge pulendo selettivamente la patina biologica del travertino dei muraglioni (il progetto è dell’onlus Tevereterno). A conclusione, i Viaggi nell’antica Roma di Piero Angela ai Fori di Augusto, Cesare e Traiano.

Nei giorni successivi segnaliamo: venerdì 22 la riapertura di Villa Aldobrandini dopo i lavori di restauro (ore 12); domenica 24, al Circo Massimo, le rievocazioni in abiti storici a cura del Gruppo Storico Romano (dalle 10 in poi); dulcis in fundo, venerdì 6 maggio in Campidoglio (Sala della Protomoteca), un concerto cameristico tutto all’insegna della stagione fiorita: in programma una trascrizione de La primavera da Le quattro stagioni di Vivaldi e la Sonata per violino e pianoforte n. 5 in fa maggiore, opera n. 24 “la Primavera” di Beethoven.

Lungo tutto il periodo, un ricco ciclo di visite guidate ai Musei Civici e ad altri luoghi storici della Capitale. E ancora conferenze e incontri.

Iscriviti alla Newsletter (16711)

Guarda anche...

in-trattament

“In-trattament” di Fabrizio Catarci, il 6 dicembre al Teatro Trastevere

L’Associazione Culturale Teatro Trastevere è lieta di presentare lo spettacolo evento: In-trattament, una commedia che …

sessolose

Sessolosé – mia madre non lo deve sapere: dal 13 dicembre al Teatro Trastevere di Roma

Dopo i successi dell’ultima stagione con “Non ti fissare. Tu chiamale se vuoi ossessioni” e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi